La replica fiacca e poco convincente dell'ANP non cambia nulla nella considerazione generale; anzi, in essa si rafforza il concetto espresso nella slide numero 12 circa le mani legate di fronte ai docenti contrastivi. I Partigiani della Scuola Pubblicacontinuano l'iniziativa di contrasto all'ANP attraverso la diffusione del modulo da firmare per aderire all'iniziativa dell'esposto al Miur. L'invito viene esteso anche a tutti coloro che hanno a cuore le sorti della Scuola statale che affonda le sue radici nella Costituzione che La Buona Scuola calpesta nei diversi punti contenuti negli artt.1/21/33/98.

Nella denuncia si indica anche il coinvolgimento del codice penale relativamente all'articolo 610 co. 1 circa la violenza privata.

Addio posto fisso

Tutti coloro che sono di ruolo dovranno misurarsi contro l'arroganza dei dirigenti scolastici che metterà a repentaglio la loro posizione, rimettendo in discussione latitolarità di cattedra attraverso azioni di mobbing tese a chiedere la mobilità che li farà confluire nella palude degli ambiti territoriali. Il rischio di allontanarsi di parecchi chilometri da casa è elevatissimo e il mito del posto fisso e sicuro abolito per sempre.

Dalle dichiarazioni dei dirigenti scolastici riunitisi in seminario qualche giorno fa appare evidente come si intenda avvalersi dei grandi poteri che conferisce loro il PTOF.

Dove trovare il modulo da firmare

Termini come "fare squadra" e non essere ostacolati da "docenti contrastivi di sorta" nel momento in cui emergono i primni consensi dal PTOF contengono "in nuce" i germi dell'autoritarismo che tenta di divincolarsi dai lacciuoli della democrazia.

E tutto questo durante l'esercizio quotidiano di un servizio pubblico. Dopo aver verificato attentamente il link, i partigiani della Scuola Pubblica invitano a firmare e a diffondere il modulo esposto reperibile su internet digitando di seguito la stringa seguente sul vostro browser: https: //docs.google.com/forms/d/1aEKT8ao6-jkK1CBaTLvxGJZSxwjpPMMAcX1OZG35WZk/viewform

Segui la nostra pagina Facebook!