Sappiamo che a diversi supplenti non è ancora arrivato lo stipendio. Sono tantissimi i docenti precari in attesa degli emolumenti dei mesi scorsi. Qualcuno ha ricevuto solo la tredicesima, altri devono ancora percepire le mensilità arretrate di ottobre e novembre. Si tratta di disguidi che si è cercato di addebitare ai sistemi informatici delle banche. Su NoiPa era anche apparso un avviso a chiedere al proprio istituto di credito ma la responsabilità dei ritardi non è da attribuire a loro e nemmeno alle scuole. Ma adesso pare che l'attesa per i docenti precari stia giungendo al termine.

Pubblicità
Pubblicità

La resa del Miur

Con un decreto pubblicato lo scorso 31 agosto si contava di risolvere la situazione. Erano state previste misure sanzionatorie a carico delle scuole e dei dirigenti scolastici per gli eventuali ritardi nei pagamenti degli stipendi dovuti ai supplenti. La macchina burocratica ha invece fatto inceppare nuovamente i meccanismi producendo questa situazione incresciosa. Gli stessi sindacati lo hanno fatto presente al Miur. Servono a poco certe misure se n prima non si stanziano i fondi necessari.

Emissione speciale di pagamento il 9 gennaio 2017

Di fronte a questo stato di cose il Miur ha alzato bandiera bianca. Lo si apprende da una nota del sindacato FLC CGIL in cui si informano gli interessati che il prossimo 9 gennaio verrà dato corso ad una emissione speciale il cui riscontro dovrà avvenire antro il 24 gennaio. Saranno pagate tutte le somme rimaste fino adesso inevase. Dopo le anticipazioni sull'accordo tra Miur e OO.SS. circa la nuova mobilità, questa è la novità di maggior rilievo in una giornata che ha visto la nomina del nuovo sottosegretario all'Istruzione.

Pubblicità

Ancora qualche giorno per l'avviso su NoiPa

Bisogna precisare subito che per adesso su NoiPa non c'è nessun avviso circa questa emissione speciale. L'auspicio è che si faccia in fretta perché solo dopo pochi giorni sarà possibile fare il riscontro. Va da se che intanto molti precari sono stati costretti a passare le feste senza soldi. Come al solito prima si promette e poi non si mantiene, afferma il sindacato; poi bisogna correre ai ripari ma intanto i buoi sono scappati dalla stalla!

Leggi tutto