Le istituzioni scolastiche entro il 15 gennaio dovranno presentare il PTOF, il piano triennale di offerta formativa, di fondamentale importanza per la didattica della Scuola. Nel PTOF dovranno essere esplicitatele progettazioni curriculari,extracurriculari, educative e organizzative che le singole scuole adottano nell'ambito della loro autonomia, così come previsto dalla legge sulla Buona Scuola. In esso saranno chiarite tuttele attività progettuali che si andranno ad attuare, nel prossimo triennio scolastico.

Vediamo nel dettaglio cosa esso dovrà contenere e come poterlo redigere.

PTOF: cosa dovrà contenere e modello di stesura

Il PTOF è definito dal consiglio dei docenti e dal dirigente scolastico e dovrà contenerei piani progettuali delle istituzioni scolastiche e permetterà l'assegnazione degli incarichi all'organico dell'autonomia, che andrà gestitosenza una rigida distinzione tra posti comuni e posti di potenziamento, che dovranno gradualmente integrarsi. Nello specifico vorremmo proporvi un esempio di modello di stesura del PTOF, che vi permetterà di agevolare la sua redazione.

Nel PTOF che prendiamo in esempio abbiamo individuato 6 macro- aree che sono:

  • priorità strategiche:in quest'area dovranno essere indicate l'offerta formativa, progetti di inclusione scolastica, progetti di alternanza scuola-lavoro, progetti di innovazione digitale;

  • piano di miglioramento: indicarele priorità, i traguardi di lungo periodo, gli obiettivi di processo fissati, le azioni di miglioramento previste su più anni, la scansione di massima dei tempi e le risorse umane e strumentali coinvolte;
  • progettazione curricolare, extracurricolare, educativa e organizzativa: si inserirà laprogettazione della scuola su un orizzonte triennale;
  • fabbisogno di organico: va indicatoil numero di posti di organico dell'autonomia, ovvero posti comuni, di sostegno e di potenziamento;
  • programmazione delle attività formative rivolte al personale:che saranno specificate nei tempi e modalità nella programmazione dettagliata per anno scolastico;
  • fabbisogno di attrezzature e infrastrutture materiali.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!