Continua la discussione sulla Riforma Pensioni 2016, con le ultime novità di oggi 23 dicembre 2015 che giungono direttamente dalla trasmissione televisiva Ballarò, dove nella serata di ieri si è discusso della Legge di Stabilità e soprattutto degli interventi che potranno esser fatti in futuro per garantire maggior flessibilità in uscita. Infatti, all'interno della Finanziaria sono state trovate soluzioni "tampone" solo per una parte degli esodati (circa 26mila) e per alcuni che potranno uscire con il regime sperimentale Opzione donna.

Ma per i lavoratori precoci e più in generale per garantire una pensione anticipata più flessibile è ancora tutto da fare. Vediamo allora cosa ha detto nella trasmissione televisiva il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti a questo proposito.

Ultime novità precoci e Riforma pensioni 2016: parla Poletti

Dopo quasi due ore di trasmissione e le discussioni sul precariato, il lavoro giovanile e la lotta alla povertà, verso le ore 23:10 si arriva a parlare di Pensioni, dopo un servizio mandato in onda dal conduttore.

In studio Polettie il segretario della CGIL Carla Cantone iniziano i loro interventi sull'argomento. Il ministro del Lavoro spiega che per quanto riguarda la riforma Pensioni all'interno della finanziaria non si poteva fare di più" Abbiamo introdotto la possibilità di un part-time del 50% per gli ultimi tre anni di lavoro prima della pensione, e innalzamento della No-Tax Area per i pensionati, abbiamo fatto quello che era possibile".

Poletti conferma anche le ultime novità che riguardano la riforma pensioni nel 2016, spiegando che ci sarà un nuovo intervento da parte del Governo: "Il 2016 deve essere l'anno delle risposte ai pensionati".

Carla Cantone risponde spiegando che "Una persona, a 55 anni, non deve ricevere solo assistenza ma soprattutto lavoro". Il tempo dedicato alla questione non è stato moltissimo, ma soprattutto non ci sono state risposte sul problema dei lavoratori precoci da parte degli esponenti del Governo.

Giorgia Meloni ha dibattuto con Poletti, spiegando che "Le pensioni più basse vanno aiutate e noi abbiamo una proposta da tre anni" e che il Governo dovrebbe "Dare ai poveri italiani, gli stessi diritti e soldi che si danno agli immigrati". Solo propaganda politica cavalcando l'onda del tema sull'immigrazione o no? Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti sottostanti!

Segui la nostra pagina Facebook!