Le ultime notizie sulle pensioniaggiornate ad oggi 15 dicembre hanno per protagonista Cesare Damiano. Il presidente della commissione Lavoro alla Camera ha applaudito il governo dopo la presentazione dell'emendamento relativo all'anticipo della no tax area al 2016 per i pensionati. La giornata di ieri ha però riservato altre sorprese per i pensionati. Come ha confermato lo stesso Damiano, nell'emendamento presentato dall'esecutivo c'è anche la sterilizzazione dell'andamento dell'indice dei prezzi.

Pensioni, le risposte del governo

Arrivano le prime risposte da parte del governo ai pensionati italiani. Tra tutte, spicca la misura relativa all'anticipo della no tax area. Un provvedimento chiesto a più riprese dalla commissione Lavoro presieduta dall'onorevole del Partito democratico. L'intervento interesserà circa 6 milioni di pensionati over 75 ed il tetto - ricordiamo - è fissato a 8 mila euro.

Un'altra misura riguarda la sterilizzazione dell'andamento dell'indice dei prezzi. Che cosa significa?

In sintesi, utilizzando le parole di Cesare Damiano, potremmo dire che attraverso questo intervento si evita che i pensionati debbano restituire soldi nell'eventualità che l'inflazione scenda sotto lo zero. Per l'ex ministro del lavoro si tratta di un provvedimento necessario, in quanto chiedere ad un pensionato la restituzione di denaro sarebbe - parole di Damiano - "socialmente insostenibile".

Opzione donna e lavoratori precoci in attesa

È slittata ad oggi invece la discussione sui temi opzione donna e lavoratori precoci. Per quanto riguarda le donne lavoratrici, nella giornata odierna si deciderà in merito all'estensione del regime sperimentale in modo da poter includere anche le nate nell'ultimo trimestre del 1958. In attesa dell'emendamento su opzione donna anche Cesare Damiano. Da settimane l'esponente Pd si batte per una soluzione positiva e condivisa dalle dirette interessate.

Il pacchetto Pensioni riguarderà inoltre i lavoratori precoci. Non si discuterà su quota 41, proposta da Damiano nel ddl 857, ma sull'eliminazione della penalizzazione per quei lavoratori usciti prima del 2015. Anche in questo caso c'è fiducia da parte degli addetti ai lavori che il tutto vada in porto.

Infine, è atteso un emendamento relativo all'estensione della settima salvaguardia ai stagionali, agricoli e lavoratori domestici.

Vi terremo aggiornati sulle ultime novità nei prossimi giorni. Per restare informati sul tema delle pensioni vi invitiamo a cliccare il tasto 'Segui' in alto a destra.

Segui la nostra pagina Facebook!