Siamo ormai giunti agli sgoccioli, il tanto atteso bando di concorso docenti sembra davvero in dirittura d'arrivo;infatti, domanivenerdì 15 gennaio 2016, è attesa l'approvazione da parte del Consiglio dei Ministri del regolamento sulle nuove classi di concorso.Intanto il ministro Giannini, in una intervista sul quotidiano La Repubblica, ha anticipato come si svolgeranno le prove, con particolare attenzione alle prove laboratoriali.

Concorso docenti: come si svolgeranno le prove

Sembra essere ufficiale la notizia dell'abolizione della prova pre-selettiva per l'infanzia, pertanto le prove di concorso saranno soltanto due: una scritta ed una orale.

Nello specifico la prova scritta, computer based, verterà su otto domande a risposta aperta, di cui due nella lingua scelta in fase di domanda(con eventuale sezione laboratoriale per alcuni settori). Il livello di conoscenza della lingua scelta dovrà essere ilB2 (si intende non la certificazione, ma il livello della conoscenza).

Il ministro Giannini, nell'intervista rilasciata a Repubblica, ha anticipato come si svolgeranno le prove laboratoriali:un insegnante di musica, ad esempio, dovrà suonare il piano e "mostrare come intende trasferire il talento agli allievi".La prova orale,invece, riguarderà la simulazione di una lezione (per un tempo di 35 minuti) e un colloquiosugli argomenti del concorso, con prova in lingua straniera scelta dal candidato, della durata di 10 minuti.

Inoltre, il ministro Giannini conferma che le prove si svolgeranno tra marzo e aprile, in modo da completare gliorganici prima dell'inizio del prossimo anno scolastico.

Infine vi ricordiamo che possono partecipare al concorsosolo gli abilitati e che la selezione sarà regionale; i posti disponibilisono in totale 63.712: 5.766 di sostegno, 5.118 di potenziamento. Chi vince sceglierà l'ambito territoriale preferito enon più la Scuola di destinazione, essa sarà scelta dal Preside. Per restare aggiornato sul mondo della scuola premi il tasto segui in alto.