L'attesa cresce sempre di più per quanto riguarda la pubblicazione del bando di concorso scuola 2016: l'ultima tempistica data dal Ministero parla della prima settimana di febbraio – in tutto si tratta di poco più di due mesi di ritardo sulla tabella di marcia. Molte sono le polemiche che stanno attraversando la complessa stesura del bando, soprattutto dopo che sono state rese note alcune indiscrezioni circa i programmi che i docenti in meno di due mesi dovrebbero studiare per prepararsi. Nel frattempo, la battaglia dei sindacati (solamente quelli più 'piccoli') e di alcune forze politiche e parlamentari proseguono: le ultime notizie parlano dell'indizione di uno sciopero generale del personale scolastico indetto dal Saese e di una nuova interrogazione parlamentare da parte del gruppo di SEL guidato da Alessia Petraglia.

Sciopero generale e novità concorso scuola 2016

Il comunicato del sindacato Saese è piuttosto chiaro, lo sciopero generale del 15 febbraio è un'azione necessaria per cercare di contrastare le ultime scelte politico-legislative del governo Renzi. Al centro, ovviamente, il concorso Scuola: si chiede, infatti, che esso sia per i non-abilitati, in quanto gli abilitati dovrebbero essere stabilizzati attraverso un piano di assunzioni. Le motivazioni e le richieste principali sono le seguenti:

  • la stabilizzazione dei docenti presenti nella II fascia delle GI (TFA, SFP, PAS)
  • concorso 2016 soltanto per non-abilitati
  • abilitazione diretta per i cosiddetti 'Itp' e per coloro che hanno un Dottorato di Ricerca
  • regolamentazione per quanto riguarda l'alternativa all'ora di religione
  • sanatoria per gli insegnanti di educazione della scuola primaria
  • pensionamento immediato per la cosiddetta Quota 96

Interrogazione parlamentare e novità concorso scuola 2016

Anche le forze politiche e parlamentari si stanno muovendo per quanto riguarda le criticità del nuovo concorso scuola; secondo i precari, si tratta di un interessamento tardivo, quando tutto, in un modo o nell'altro, sembra già essere stato deciso.

Si segnala comunque la richiesta di un'interrogazione parlamentare da parte del gruppo di SEL; le parole della senatrice Alessia Petraglia sono piuttosto chiare così come le richieste:

  • stabilizzazione per tutti gli insegnanti abilitati attraverso TFA e PAS e per tutti coloro che hanno 36 mesi di servizio
  • sanare l'illegittimità della mancanza di assunzione per i docenti della scuola primaria
  • concorso scuola 2016 soltanto per titoli con piano di assunzione pluriennale
  • contrastare il principio anticostituzionale e arbitrario della chiamata diretta da parte dei presidi-padrone

Per gli aggiornamenti e indiscrezioni, cliccate su 'Segui' in alto sopra l'articolo.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!