"Chiediamo a Renzi di rompere, con l'Europa, anche il tabù delle Pensioni": il presidente della commissione Lavoro della Camera in pressing sul premier sulla riforma pensioni. "Non possiamo più accettare il veto - ha detto oggi Cesare Damiano - che di fatto impedisce di correggere un sistema previdenziale troppo rigido. Il 2016 - ha ribadito in una nota il deputato della minoranza del Pd - deve essere l'anno della flessibilità delle pensioni".

Pensioni, ddl Damiano più altri in commissione Lavoro alla Camera

"Come del resto - ha sottolineato ricordando gli annunci di Renzi - ha promesso lo stesso Presidente del Consiglio". Intanto, sulla riforma pensioni, mercoledì 24 febbraio tornano all'esame della commissione Lavoro i ddl per la flessibilità in uscita, si tratta del ddl 857 a prima firma Damiano abbinati ad un'altra ventina di disegni di legge d'iniziativa parlamentare presentati sia da gruppi di maggioranza che di opposizione. C'è grande attesa anche per l'incontro che si terrà giovedì 25 febbraio nella sala del Refettorio di Palazzo San Macuto, a Roma, al quale parteciperà il ministro del Lavoro Giuliano Poletti.

Un convegno di studio e approfondimento dal titolo "2016: l'anno della flessibilità in uscita".

Riforma pensioni 2016, il punto della situazione col ministro Poletti

Opinioni e proposte a confronto nel corso di un'iniziativa promossa da Itinerari Previdenziali in collaborazione con Lavoro&Welfare. Introdurrà i lavori sul tema "Pensioni e lavoro: perché è necessaria una nuova flessibilità", il professor Alberto Brambilla, presidente centro studi e ricerche Itinerari Previdenziali.

Modera i lavori Giovanni Battafarano, presidente di Lavoro&Welfare. Parteciperanno Cesare Damiano, Pier Paolo Baretta, sottosegretario all'Economia e Finanze, Maria Luisa Gnecchi, capogruppo del Pd in commissione Lavoro alla Camera, e il professor Gianni Geroldi del comitato scientifico di Itinerari Previdenziali. In conclusione, il punto di vista e gli orientamenti del Governo Renzi con l'intervento del ministro del Lavoro Giuliano Poletti.

Pensioni di reversibilità, emendamento Damiano per evitare equivoci

Nel frattempo, si continua a discutere di pensioni di reversibilità dopo i paventati tagli previsti nel piano anti povertà comunque "smentiti" dall'esecutivo. "Non mi risulta - ha detto il presidente dell'Inps - che esista alcun progetto del Governo per rivedere le pensioni di reversibilità. C'è un ddl delega sulla povertà - ha spiegato Tito Boeri oggi a margine di un'iniziativa a Piacenza - che prevede una razionalizzazione degli strumenti di assistenza che vengono previsti". "Le pensioni non verranno toccate ma per essere certo - ha ribadito oggi Cesare Damiano - farò emendamento che cancella la parte relativa alla previdenza.

Siamo dell'idea - ha aggiunto parlando oggi a Bari con i giornalisti delle - che si debba intervenire solo per la parte relativa all'assistenza".

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!