Sono stati emanati due pubblici bandi di concorso atti alla selezione di personale competente da inserire con la mansione di Insegnanti ed Educatori. Nell'articolo riportiamo quanto abbiamo potuto apprendere dalle nostre fonti e facciamo menzione delle sedi di lavoro, dei requisiti richiesti, della scadenza dei bandi e di qualsiasi informazione utile possa essere fruibile per il lettore interessato.

Nel secondo bando è anche possibile conoscere il compenso economico lordo annuo ed è possibile riscontrare la possibilità di ricevere l'assegno per il nucleo familiare (qualora il vincitore del bando avesse prole a carico).

Bandi di concorso

Sono stati emanati due pubblici bandi di concorso per ricercare figure competenti da inserire in apposite strutture atte ad esercitare la professione di Educatori ed Insegnanti.

Nelle righe successive esplichiamo quanto può essere di utile conoscenza per il lettore. Nella provincia di Forlì-Cesena sono ricercati 2 docenti da adibire al ruolo di Insegnante della Scuola d'Infanzia (Comune di Forlì), mentre altre due docenti sono ricercati nella Scuola d'Infanzia di Cesena Valle Savio. Agli interessati è richiesto il possesso di un diploma di scuola secondaria di II° di tipo magistrale o di un titolo di studio equipollente.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Offerte Di Lavoro

Le candidature devono essere inoltrate entro il 13 aprile 2016 a mezzanotte. Le stesse possono essere inviate direttamente ai comuni che hanno emanato il bando. Il secondo bando di concorso pubblico vede la selezione di figure qualificate per formare una graduatoria che miri alla selezione di Educatori di asili nido comunali per il triennio 2016-2019. I candidati devono essere in possesso di un diploma di puericultrice o di un titolo di studio equipollente.

La candidatura va inviata entro il 15 aprile alle ore 12 sul sito del comune di Vincenza. La retribuzione lorda si aggira attorno ai 19.454 euro ai quali va sommata la 13° mensilità, nonché l'assegno familiare (in presenza di figli o coniuge a carico di colui che sottoscrive il contratto). Per ulteriori informazioni di qualsiasi carattere vi consigliamo di consultare i siti dei comuni erogatori di ogni singolo bando di concorso.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto