Attesa per la pubblicazione delle griglie di valutazione delle prove del concorso a cattedra e in modo particolare per la prova orale che - come previsto dal Miur - inizierà il suo espletamento a partire dalla prossima settimana. In relazione a quanto riportato dal Ministero, sono pochi gli aspiranti ad aver superato gli scritti, motivo per cui, in previsione, ci saranno più posti che vincitori. Dichiarazioni non 'adeguate' anche dal ministro Giannini, che ha fatto intendere la poca preparazione dei docenti che hanno partecipato al concorso a cattedra, e intanto si attende che anche 'loro' assolvano il proprio dovere nella pubblicazione della griglia di valutazione.

Prova orale possibile griglia valutazione e cdc come esempio

Nessun parametro ancora è stato definito dal Miur per la valutazione della prova orale del concorso, anche se, come anche riportato da Orizzonte Scuola, è possibile prendere come esempio la Regione Veneto che per la cdcA040 di Scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche ha pubblicato la griglia di valutazione per padronanza, competenza e capacità didattica e di progettazione assegnando un punteggio totale di 40; punteggio minimo 28/40 per il superamento della prova. È solo un esempio, ma che potrebbe essere di aiuti ai tanti aspiranti che hanno ricevuto comunicazione di accesso alla prova successiva del concorso e che ancora non sanno come saranno valutati nell'ultima fase selettiva.

I criteri indicati nella cdc A040 sonola padronanza dei contenuti delle discipline con punteggio massimo di 12 punti; la capacità didattica di trasmissione di contenuti con punteggio max di 12 punti; la capacità di progettazione didattica per un punteggio massimo di 10 punti e la competenza linguistica per un punteggio max di 6 punti.

In relazione a questa puntuale griglia di valutazione del profilo del docente, si comprende come particolare importanza avrà la conoscenza dei contenuti della materia che si andrà ad insegnare alla capacità di 'insegnarla', trasmetterla agli studenti; sarà un vantaggio nella dimostrazione del 'saper fare' avere esperienza nell'insegnamento e saper spiegare 'in poco tempo' come creare/svolgere una lezione.

Naturalmente queste sono solo delle supposizioni stilate sulle tracce della commissione veneta del concorso, utili esclusivamente per farsi un'idea degli eventuali criteri che saranno indicato dal Miur per le griglie di valutazione dell'ultima prova del concorso scuola 2016. Se desiderate restare aggiornati sulle novità sul concorso a cattedra, cliccate su 'segui' in alto a sinistra e/o votate la news se l'avrete ritenuta interessante.