Torinoriparte con grande slancio. La General Motors, la nota compagnia automobilistica americana, ha avviato un poderoso piano di sviluppo e di ricerca per le auto del futuro e in particolare per tutte quelle tecnologie che affiancheranno la vendita delle auto di nuova generazione. Tecnologiewireless, gestione dati, informatica e telecomunicazioni si sposeranno con le nuove vetture del secolo. Da qui un accordo tra il politecnico di Torino, fiore all'occhiello degli ingegneri italiani, e la General Motors, per produrre nuovi posti di lavoro e innovazione in Italia.

Ma andiamo a vedere tutti i dettagli dell'accordo e soprattutto le modalità per inviare una candidatura.

General Motors assume 100 ingegneri

L'accordo è stato raggiunto tra il Politecnico torinese e la società europea della General Motors.Per i prossimi tre anni sarà dato ampio spazio a tutti i giovani laureati in ingegneria meccanicagrazie ad un piano di investimenti pari a 6 milioni di euro. Un cammino stretto raggiunto dall'ateneo della Mole Antonelliana e la General Motors che prevede l'ampliamento della sede di corso Castelfidardo, più 26 posti di lavoro come ricercatori e i già citati 100 posti da ingegneri firmati GM. Queste risorse saranno assunte nell'arco di tre anni, quindi fino al 2019 i giovani ingegneri del Politecnico potranno inserirsi nella nota società di automobili americana.

Inviare la candidatura e restare aggiornati

Consigliamo a tutti i laureati dei corsi di ingegneria del Politecnico di Torino di inviare una candidatura spontanea. Basta collegarsi con la Adecco, società di reclutamento delle risorse umane, che gestisce le candidature del centro di ingegneria GM. Quindi andate sul sito, cercate l'area apposita, create un vostro profilo e inviate una candidatura spontanea.

Oppure andate direttamente sul sito americano dell'azienda e compilate il form in inglese. E infine potete continuare a seguire altre notizie in meritoanuove offerte di lavoro in Italia cliccando in alto su "Segui" vicino il nome dell'autore.