Sono numerose le Offerte di lavoro disponibili da ATM, l’Azienda Trasporti Milanese che gestisce il trasporto pubblico nel capoluogo lombardo e in 46 Comuni della Provincia, servendo un territorio che interessa oltre 2 milioni di abitanti.

Riepiloghiamo di seguito i requisiti richiesti per alcune delle posizioni aperte, rimandando alla consultazione del sito aziendale www.lavorareinatm.it per ulteriori approfondimenti.

Pubblicità

Assunzioni  ATM per operai, tecnici e conducenti

Le posizioni lavorative oggetto delle prossime assunzioni in ATM riguardano:

  • Operai manutenzione operativa. Per candidarsi a questa posizione è richiesto il diploma di perito meccanico, elettronico, elettromeccanico o automazione accompagnato dalla capacità di lettura di disegni tecnici e dell’utilizzo di strumenti informatici per la ricerca dei guasti. Importante la disponibilità a lavorare su turni anche notturni e festivi.
  • Operatori di stazione. E’ richiesto un qualsiasi diploma di scuola media superiore, un’età minima di 21 anni, buona capacità di comunicazione, anche in lingua inglese. Per questa posizione si offre l’assunzione con contratto di part time verticale, cioè con la riduzione dei giorni lavorativi settimanali.
  • Conducenti di linea per tram e filobus. E’ richiesta un’età massima di 29 anni e il possesso della patente DE con CQC (carta di qualificazione del conducente per il trasporto di persone). Ai candidati sarà richiesta la verifica delle attitudini psico-fisiche richieste per lo svolgimento della mansione di conducente di di operatore di esercizio.
  • Tecnici di progettazione e di manutenzione. Si cercano laureati in Ingegneria o Architettura (a seconda della posizione), preferibilmente con una precedente esperienza in imprese ferroviarie.

Come candidarsi per le offerte di lavoro di ATM

Per candidarsi ai posti di lavoro in ATM, occorre innanzitutto inserire il proprio curriculum sul sito aziendale, segnalando la posizione per la quale ci si intende candidare. La procedura di selezione ha inizio con una prima analisi dei curriculum pervenuti, in seguito alla quale i candidati ritenuti maggiormente in linea con i profili ricercati saranno convocati per un primo colloquio di tipo attitudinale e motivazionale, Con un secondo colloquio, sarà valutato il possesso dei requisiti tecnico-professionali richiesti dal ruolo, eventualmente anche con prove pratiche.

Le visite mediche precederanno la sottoposizione ai candidati ritenuti idonei del contratto di assunzione la cui tipologia, inquadramento e retribuzione terranno conto delle normative contrattuali vigenti all'atto dell'assunzione oltre che dei requisiti professionali e di esperienza dei candidati stessi.