"Abbiamo un'occasione importante, il confronto con il sindacato. Io questo lo riconosco anche come un cambio di passo. Facciamo un accordo, facciamolo in fretta, facciamolo adesso". Lo ha affermato il Presidente della Commissione lavoro alla Camera Cesare Damianoparlando del confronto in corso sulla flessibilità previdenziale, intervenendo all'Assemblea Nazionale del PD nella giornata di ieri. "Ho detto la parola accordo volutamente" ha specificato il Parlamentare, spiegando che "poi può essere anche una convergenza. Ma accordo vuol dire un consenso che si fa su temi che si definiscono assieme.

Adesso, è un punto fondamentale e importante perché sarebbe un grande segnale per il Paese ed anche un segnale di coerenza che darebbe forza alla battaglia che stiamo conducendo in Europa".

La flessibilità previdenziale sia un esempio per il nuovo corso di politiche riguardanti il welfare

Proprio in merito al tavolo di confronto tra Governo e sindacati sull'anticipo pensionistico e sulle misure di welfare in favore dei lavoratori in età avanzata, l'On. Damiano ha ribadito la necessità di cambiare passo rispetto alle politiche di rigidità dei conti attuate in precedenza."Io sono contento che in Europa sia stata fatta una battaglia anche vincente sul tema della flessibilità dei conti, ma non possiamo limitarci a questo e accettare il proseguimento sotto mentite spoglie delle politiche liberiste, che ancora caratterizzano l'Europa" ha ricordato l'esponente Democratico.

"Ci vuole discontinuità". In merito all'analisi della situazione ed al giudizio sulle recessioniche si sono susseguite negli ultimi anni, non sono mancati giudizi fortemente critici. "A mio avviso la crisi del 2008 non ci ha insegnato niente, sull'altare ci sono ancora dei concetti vetusti: il libero mercatoè buono, la liberalizzazioneè buona, la libera concorrenza è buona.

Non è detto, abbiamo bisogno di regole".

Lavoro e Welfare, serve una regolamentazione del capitalismo

Per quanto concerne l'indirizzo politico per il futuro, il Presidente della Commissione lavoro ha chiesto di dare nuovamente centralità alle politiche di welfare ed alla tutela della classe media. "Il tema e la visione sulla quale dobbiamo confrontarci è quello della regolamentazione del capitalismo, mentre noi stiamo ancora discutendo della deregolamentazione" ha evidenziato l'On.

Damiano. Riferendosi invece al Presidente del Consiglio, il Parlamentare ha chiesto di tornare a concentrarsi proprio sulle politiche di welfare che hanno contribuito a creare una classe media diffusa. "A Matteo chiedo: dai forza alla centralità della questione sociale. Scriviamo insieme un'agenda sociale. Se vogliamo dare una risposta, questa è lavoro, lotta alla povertà, Pensioni, stato sociale e sicurezza".

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione nel caso desideriate aggiungere un nuovo commento nel sito in merito alle ultime novità e dichiarazioni che vi abbiamo riportato. Mentre per ricevere le prossime notizie di aggiornamento sulla previdenza vi ricordiamo di utilizzare la comoda funzione "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!