Sono riprese le trattative per rinnovare i contratti degli statali e per decidere sugli aumenti di stipendio derivanti dalla riforma della Pubblica Amministrazione del ministro Madia. Ieri, all'Aran sono stati ricevuti i sindacati per fare il punto della situazione: il nodo più delicato per il rinnovo del contratto è rappresentato dalle risorse non sufficienti per assicurare l'aumento di 85 euro in busta paga decretato al termine dell'accordo di fine novembre 2016.

Tuttavia, la trattativa sarà articolata e impegnerà il ministro per la Pubblica amministrazione, Madia e i sindacati a incontrarsi più volte nelle prossime settimane.

Contratti statali 2017, un miraggio l'aumento di stipendio di 85 euro?

In tema del rinnovo del contratto degli statali per il 2017 si è espresso anche Renato Brunetta, padre della riforma del 2009 che puntava a decretare aumenti di stipendio connessi alla produttività ed al merito.

Sulla propria pagina Facebook, Brunetta sottolinea che l'accordo al quale sono arrivati il ministro Madia e le sigle Uil, Cigl e Cisl (nemmeno tutte in rappresentanza dei lavoratori del pubblico impiego), fu presentato come sblocco del contratto con aumenti di 85 euro alla vigilia del referendum, ma senza fare i conti con le poche risorse a disposizione per assicurare un incremento di questa portata.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pubblica Amministrazione

Inoltre, tale accordo è arrivato per smontare la stessa riforma che porta la sua firma e ridare alla contrattazione con i sindacati la supremazia rispetto alla legge. Ed è proprio questo, secondo Brunetta, l'obiettivo finale dell'accordo del 30 novembre scorso. Inoltre, l'intesa tra l'allora Governo Renzi e i sindacati rappresenta un passo indietro rispetto a quanto detto dallo stesso Renzi nel luglio scorso sul merito, ovvero legare alla produttività i premi per chi nella Pubblica amministrazione lavora bene.

Riforma Pubblica amministrazione 2017 e contratto statali: ecco gli aumenti per il 2017?

A conti fatti, dal rinnovo del contratto degli statali, anche secondo Brunetta le risorse attualmente disponibili riuscirebbero a garantire, per il 2017, un aumento parziale rispetto agli 85 euro promessi da Renzi. Infatti, la cifra, confermata anche da Il Sole 24 Ore di qualche settimana fa, si fermerebbe a poco più di 35 euro mensili.

Al momento, per entrare a pieno regime, la riforma della Pubblica amministrazione necessiterebbe di cinque miliardi di euro per il triennio 2016/2018, ma le risorse sono ferme a poco più della metà (3,3 miliardi).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto