Come abbiamo già visto nel precedente articolo, dal 2020 cambieranno completamente le modalità per reclutare nuovi insegnanti sia di ruolo che supplenti. In questo periodo di transizione, ovvero per il triennio 2017-2020, i vari decreti e le successive leggi (L. 21/2016, D.L. 244/2016) hanno provveduto (oltre a riformare) a dettare e a chiarire le regole per l’aggiornamento delle graduatorie. Analizziamo di seguito le più importanti novità.

Neolaureati: ultima possibilità di supplenze senza abilitazione

In particolare è stabilito che le Graduatorie d’istituto della seconda e terza fascia (per le supplenze) verranno aggiornate alla loro scadenza, ossia al termine della primavera 2017. Per quanto riguarda la Graduatoria III fascia è stato evidenziato che per i neo-laureati non ancora inseriti nella graduatoria 2014-2017, c’è la possibilità di essere inseriti (Graduatoria III^ fascia) se in possesso del titolo previsto per le diverse classi di concorso.

In pratica potranno essere inseriti nella Terza Fascia i non abilitati ed in Seconda Fascia quelli abilitati.

Aggiornamento o revisione graduatorie?

Si richiama l’attenzione sull’ultima possibilità di essere nominato supplenti nel prossimo triennio 2017-2020 grazie al bando per l’aggiornamento della graduatorie (seconda e terza fascia) che verrà pubblicato per la fine del mese di maggio. Questa rappresenterà l’ultima occasione per poter insegnare anche senza abilitazione attraverso il sistema delle graduatorie.

In effetti il bando che uscirà a maggio 2017 comporterà una revisione completa delle graduatorie che costringerà tutti i docenti (anche quelli già in graduatoria) a ripresentare la domanda, pena la esclusione dalle graduatorie come già avvenuto in passato.

Nuovi punteggi per conservare la posizione in graduatoria

Si consiglia il corso ECDL Specialised IT Security by Mediastaff per acquisire ulteriori tre punti con una sola giornata di corso.

Altri punteggi sono acquisibili attraverso nuovi titoli e corsi: LIM (1 punto), Tablet (1 punto), certificazioni linguistiche C2 (6 punti), Master e Corsi di perfezionamento (3 punti). Tutto ciò all’unico scopo di difendere la propria posizione nelle graduatorie. Per restare aggiornato sulle novità di diritto, economia, scuola e lavoro premi il tasto Segui accanto al nome.

Segui la nostra pagina Facebook!