Il Miur il 28 febbraio ha promulgato, dopo una prolungata sospensione, nuovi concorsi pubblici rivolti all'accesso del personale ATA, nello specifico per le aree A e B e ha sollecitato, con la nota n. 0008654, tutti i dipartimenti scolastici regionali - fatta eccezione per Trento, Bolzano e la Valle d'Aosta - ad aprire i concorsi per i suddetti ruoli.

Pubblicità
Pubblicità

Come prevedibile i bandi sono stati aperti al fine di integrare nuovo personale ATA nell'anno scolastico 2017/2018 e a costituire nuove graduatorie a livello provinciale. Vediamo nel dettaglio quali sono le disposizioni del MIUR trasmessi ai dipartimenti scolastici.

Direttive del Ministero relative ai concorsi per personale ATA

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha pubblicato una nota contenente i i titoli necessari per poter partecipare ai concorsi istituiti per il personale ausiliari, tecnico e amministrativo, attenendosi alla nota pubblicata il 13 marzo 2015 e integrandola con nuove disposizioni.

Bandi per i concorsi ATA 2017/18 in arrivo a marzo
Bandi per i concorsi ATA 2017/18 in arrivo a marzo

Ha infatti inserito come requisito valutabile ai fini del concorso tutti i servizi svolti in enti pubblici dal candidato, tra cui il servizio civile nazionale per cui verrà assegnato un punteggio specificato nella tabella relativa alla valutazione dei titoli.

I profili ricercati per cui il Miur ha indetto il suddetto concorso sono:

  • Per l'area A e As il bando è stato indetto per l'assunzione di collaboratori scolastici e addetti alle aziende agrarie
  • Per l'area B il bando è stato aperto per l'assunzione di assistenti amministrativi, assistenti tecnici, cuochi, infermieri e guardarobieri

Concorso ATA: dove reperire i moduli per la partecipazione e i bandi specifici

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha fissato come data ultima per la pubblicazione dei bandi ATA da parte degli uffici regionali il giorno lunedì 20 marzo 2017.

Pubblicità

per quanto riguarda i moduli relativi necessari per poter partecipare bisognerà attendere nuove disposizioni. Nel frattempo se si vuole consultare la nota sopracitata basterà recarsi alla pagina ufficiale del MIUR.

Leggi tutto