E dopo la Giulia ecco arrivare il primo Suv. La casa del biscione continua a sfornare novità e dopo aver iniziato a proporre la nuova Giulia in diverse versioni motoristiche ha lanciato sul mercato la Stelvio. La presentazione nelle concessionarie è avvenuta alla fine di febbraio e ha ricevuto numerosi consensi dal folto pubblico che si è presentato nelle concessionarie per ammirare incuriosito il nuovo veicolo Alfa Romeo. Il prezzo non è per tutti perché spendere tra i 50 o 60mila euro non è alla portata di tutti.

Tra sabato e domenica sono stati 25.000 i visitatori che hanno affollato le concessionarie ed hanno effettuato 6.000 test drive. Probabilmente questo SUV avrà fortuna specialmente nel mercato americano che ha già accolto molto favorevolmente la nuova Giulia. L'obiettivo previsto dalla casa del Biscione è di 10.000 vetture vendute tra Italia, Germania e Francia. L'Alfa Romeo prevede che la clientela sarà inizialmente costituita da privati e professionisti, mentre da settembre aumenterà considerevolmente il numero delle Stelvio destinate a società di noleggio a lungo termine.

Prime impressioni

La Stelvio rispetto alla Giulia è più alta di 7 cm e il pianale è nuovo, costruito appositamente per questo modello. La Stelvio ha le sospensioni anteriori a quadrilatero e multibraccio al retrotreno. La distribuzione dei pesi equamente ripartita fra i due assali per sfruttare al meglio l'aderenza delle gomme ottenendo un comportamento equilibrato. La versione presentata ha la trazione integrale ma è prevista anche una versione a 2 ruote motrici che dovrebbe sviluppare un 2.0 di cilindrata con circa 180 CV.

Il suv dell'Alfa Romeo si distingue nella guida brillante dove può scaricare tutti i 280 CV che ruggiscono avendo uno sterzo preciso e diretto, che garantisce una ottima tenuta di strada. Le finiture dell'abitacolo sono buone. Gli inserti sono in vero legno e c'è da segnalare che manca però la connessione ad internet. Le versioni più richieste quali saranno? Dubbio amletico tra il 210 CV diesel e il 280 CV a benzina.

Segui la nostra pagina Facebook!