Nella giornata del 4 aprile, sul sito ufficiale del Ministero della giustizia è stato pubblicato il diario della prova preselettiva per il concorso relativo all'assunzione di 800 assistenti giudiziari, indetto dal Ministero della Giustizia e pubblicato sulla G.U. del 22 novembre 2016, n. 92.

Prova: dove e quando

La prova preselettiva si terrà dall’8 al 24 maggio con un doppio turno giornaliero, per fare in modo che gli oltre 300.000 candidati possano svolgere i quiz vertenti su elementi di diritti pubblico e di diritto amministrativo previsti dal bando di concorso.

Pubblicità
Pubblicità

In seguito ai due rinvii precedenti, che hanno causato lo slittamento delle prove di alcuni mesi, i candidati al termine della preselezione verranno necessariamente ridotti, poiché solo in 3.400 potranno accedere alla fase successiva del concorso.

Per quanto riguarda le modalità della preselezione, come anticipato, due saranno le materie su cui verteranno i 50 quesiti in totale a risposta multipla, con tre alternative corrette ed un punteggio decurtato per ogni risposta errata o non data, rispettivamente di 0,35 e 0,15 punti.

Pubblicità

Abbastanza stringenti, quindi, i parametri per sfoltire l'ampio di numero di iscritti che si troveranno quasi costretti a rispondere correttamente, dato che anche una minuscola variazione di punteggio potrebbe comportare un crollo verso il basso nella graduatoria finale.

La Fiera di Roma - location scelta per lo svolgimento delle prove - ha messo d'accordo tutti, in quanto in grado di accogliere, all'interno dei diversi padiglioni, le migliaia di persone che si ritroveranno dinanzi ai monitor per la nuova procedura telematica e lo svolgimento dei quiz.

Sono state predisposte anche modalità d’esame agevolate, pure nell'accesso durante la prova vera e propria, per coloro che sono portatori di handicap.

È possibile consultare tutte le informazioni necessarie, con il diario dei giorni prestabiliti, sul sito del Ministero della Giustizia. Si ricorda che sarà anche possibile riaccedere al portale d’inoltro della domanda per scaricare la ricevuta con cui presentarsi il giorno prefissato.

Inoltre è previsto finalmente l'arrivo della famosa e tanto agognata banca dati, che verrà pubblicata il 20 aprile, e che conterrà tutte le domande che potrebbero essere sorteggiate per le prove preselettive.

Le proteste all'ordine del giorno

Il concorso in questione non ha mancato di destare preoccupazioni e critiche. Basti pensare alla mole di domande e di candidati, sicuramente in esubero rispetto agli 800 posti disponibili, ed alle modalità con cui è stata gestita finora la selezione pubblica, con numerosi rinvii al calendario delle prove, e la mancanza di sezioni dislocate in tutta Italia in cui sostenere gli esami.

Pubblicità

Oltre ai costi per i pernottamenti nella Capitale, bisognerà aggiungere quelli previsti per il viaggio e i trasferimenti, non così lievi se si tratta di concorrenti provenienti da altre regioni.

A questi malumori si uniscono anche quelli relativi al tempo trascorso dall’indizione del concorso ad oggi, dato che le procedure sono slittate per ben 2 volte, e tutto ciò ha comportato inevitabili disguidi.

Pubblicità

In bocca al lupo a tutti i concorrenti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto