Il ricorso AFAM è ormai la specialità del legale Ciro Santonicola, possiamo dirlo con estrema tranquillità. L'ideatore del ricorso AFAM che ormai raccoglie pareri favorevoli in tanti tribunali di tutta Italia, ha di recente ottenuto altre due sentenze che immettono di fatto i docenti con il diploma AFAM nella seconda fascia d'istituto riconoscendo di conseguenza il valore abilitante del titolo. Infatti i tribunali hanno ormai sentenziano l'equiparazione del diploma AFAM vecchio ordinamento conseguito entro l'anno accademico 2001/2002 con i diplomi accademici di secondo livello.

Comparto AFAM: doppia vittoria presso i tribunali ordinari di Pavia e Nocera Inferiore

Un nuovo doppio risultato positivo del legale Ciro Santonicola presso i tribunali di Pavia e Nocera Inferiore. I giudici: Dott. Ferrari Federica e il Dott. Ruggiero Francesco hanno disposto, con dispositivo datato 13/04/2017 , l'inserimento nella seconda fascia d'istituto dei ricorrenti riconoscendo di fatto il valore abilitante del diploma AFAM (Alta Formazione Artistica e Musicale). Ricordiamo inoltre che per il Ministero dell'Istruzione i docenti in possesso del suddetto diploma non risultano abilitati e di conseguenza relegati nella terza fascia d'istituto. Di conseguenza i neo abilitati inseriti nella seconda fascia d'istituto, potranno a pieno titolo partecipare alla nuova procedura di reclutamento semplificata, finalizzata all'immissione in ruolo, senza dover sostenere alcuna selezione, ma solo un colloquio orale.

Ricorso AFAM: possibili nuove adesioni al ricorso per i diplomati non abilitati

Numerose di conseguenza le richieste pervenute dai diplomati AFAM presso lo studio legale dell'avvocato Ciro Santonicola per partecipare al ricorso. Sulla scia di queste nuove richieste, il legale insieme all'associazione nazionale DIPA SCUOLA (Docenti Italiani per l'Abilitazione) sta organizzando nuovi ricorsi per il comparto AFAM.

Nello specifico è stato predisposto un gruppo Facebook "RICORSO AFAM SANTONICOLA", dove è possibile iscriversi e scaricare la documentazione per poter aderire al ricorso. Inoltre è possibile inviare un messaggio WhatsApp direttamente all'avvocato al numero: 3661828489 (solo messaggi scritti, no chiamate, no messaggi vocali).

Inoltre l'avvocato ha breve predisporrà un nuovo sistema per aggiornare i ricorrenti sullo stato del proprio contenzioso.

Segui la nostra pagina Facebook!