Sono in molti gli aspiranti docenti che in questi giorni hanno presentato domanda per l'inserimento nella terza fascia delle graduatorie di istituto attraverso la presentazione presso una segreteria scolastica del Modello A2, rilasciato dal Miur. La delusione non è tardata ad arrivare: insieme ai modelli da compilare, il Ministero ha rilasciato anche la Tabella di valutazione B per permettere un rapido calcolo del punteggio, che rispetto all'ultimo aggiornamento (2014) presenta sostanziali differenze in merito all'attribuzione dei punti per i vari certificati e titoli in possesso dell'aspirante docente.

Per esempio, il Livello Specialised dell'ECDL, che tre anni fa era valutato dal MIUR addirittura 3 punti per le graduatorie di terza fascia è adesso valutato la metà. Lo stesso è accaduto per numerose altre certificazioni informatiche: EIPASS è passato da 2 punti a 1 punto; EUCIP da 3 punti a 1,5 punti; un corso sull'uso didattico della LIM, di durata superiore alle 200 ore, da 2 punti a 1 punto. Nessuna paura invece per chi ha conseguito tali certificazioni in vista dell'aggiornamento avvenuto nel triennio scorso: a questi ultimi, ovviamente, i punti per le varie certificazioni sono stati conteggiati facendo riferimento alla precedente tabella di valutazione.

Grande è invece la delusione per i nuovi docenti e neolaureati, che avendo investito denaro e fatiche al fine di raggiungere una dignitosa posizione in graduatoria si sono visti improvvisamente dimezzare il punteggio delle varie certificazioni. Nessuna variazione ha invece interessato il punteggio attribuito alle certificazioni linguistiche.

Le certificazioni riconosciute

La pagina 6 del modello A2 prevede l'inserimento dei dettagli relativi alle proprie certificazioni informatiche e linguistiche.

Non è necessario indicare il luogo fisico di conseguimento dell'attestazione, ma basta riportare il nome dell'ente che ha rilasciato l'attestato in proprio possesso. Le certificazioni informatiche riconosciute dal MIUR sono: EDCL, Microsoft, EUCIP, EIPASS, MOUS, IC3, CISCO, PEKIT, nonché corsi sull'uso didattico dei tablets e delle LIM.

Le certificazioni linguistiche sono invece riconosciute solo a partire dal livello B2.

Gli enti certificatori riconosciuti dal MIUR (per la lingua cinese, francese, inglese, neogreca, slovena, spagnola e tedesca) sono indicati sul sito del Ministero.

Permangono dubbi sulla validità di alcuni attestati linguistici conseguiti diversi anni fa. Diversi enti potrebbero non riconoscere la validità di una certificazione non conseguita di recente. L'invito è di segnalarle ugualmente a pagina 6 del modello A2 e di rifarsi al parere di chi andrà a valutare.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto