Nella Gazzetta ufficiale è stato pubblicato un concorso pubblico presso il Ministero dell’Interno, per titoli ed esami, per 50 posti per l’accesso alla qualifica della carriera prefettizia. Ecco come fare domanda e tutti i requisiti previsti dal bando. Per presentare domanda per il concorso in prefettura i candidati devono possedere alcuni requisiti specifici ovvero:

  • laurea in: Giurisprudenza, Scienze politiche, Relazioni internazionali, Scienze della Pubblica Amministrazione, Economia, Sociologia e Ricerca sociale
  • occorre non aver superato i 35 anni

Come fare domanda e quali sono le prove?

Le domande dovranno esser inviate esclusivamente in via telematica, accedendo all’indirizzo concorsiciv.interno.it fino al 30 luglio 2017.

Pubblicità

Sarà necessario effettuare il pagamento della tassa di concorso di 10 euro. Tale domanda, una volta stampata e firmata, dovrà essere consegnata nel giorno stabilito per la prova preselettiva. Le prove selettive previste per lo svolgimento del concorso pubblico sono:

  • Una prova preselettiva: che consiste in 90 quesiti a risposta multipla a 4 risposte con tre gradi di difficoltà da svolgersi in 60 minuti in materia di diritto costituzionale, amministrativo, civile, comunitario, economia politica, storia contemporanea. Nella Gazzetta Ufficiale del 10 ottobre saranno pubblicate delle informazioni in ordine alla banca dati
  • Tre prove scritte consistenti in un elaborato da svolgersi in 8 ore, su diritto amministrativo/costituzionale, diritto civile, storia contemporanea e della Pubblica Amministrazione italiana. Seguirà la risoluzione in 7 ore di un caso in ambito giuridico-amministrativo e infine la traduzione in 4 ore, con l’uso del vocabolario, di un testo o nella risposta ad un quesito in inglese o francese
  • Una prova orale, consistente in un colloquio sulle stesse materie delle prove scritte e su altre materie indicate nel bando.

Per altri dettagli consultate il sito del ministero dell'Interno I vincitori del concorso per l’accesso alla carriera prefettizia saranno nominati consiglieri solo dopo aver frequentato un corso di formazione iniziale e devono permanere nella sede di prima destinazione per minimo 5 anni cosi come prevede il TU sul pubblico impiego, dlgs n 165/2001.

È possibile rimanere aggiornati su tale concorso ed altri concorsi premendo il tasto "segui" posto in alto all'articolo accanto al nome dell'autore.