Lo scorso 24 giugno è stato l’ultimo giorno utile per la presentazione delle domande relative all’inserimento o aggiornamento delle graduatorie di circolo e di istituto per quanto riguarda la II e III fascia del personale docente per il triennio 2017-2020. Ad oggi, risultano essere state inoltrate 700 mila domande, le quali devono ora essere completate compilando il modello B. Proprio per l'elevato numero di domande ricevute che hanno causato non poche difficoltà alle segreterie scolastiche, il Miur ha pubblicato un avviso sul SIDI per comunicare che la scadenza per valutare le domande inoltrate dai candidati è prorogata al 25 luglio.

Proroga al 25 luglio per le segreterie

Sono 700 mila le domande inoltrate da tutti coloro che hanno aggiornato o chiesto l’inserimento per la prima volta nelle graduatorie di circolo e di istituto II e III fascia valevoli per il triennio 2017-20, domande che adesso devono essere completate mediante la compilazione, a partire dal 14 luglio, del modello B, ossia la scelta delle istituzioni scolastiche.

In data 11 luglio, il Miur ha però reso noto sul SIDI che, a causa dell’elevato numero di domande con conseguente difficoltà da parte delle segreterie scolastiche, queste ultime potranno valutare le domande presentate dai docenti fino al 25 luglio, termine ultimo anche per compilare il suddetto modello. Le segreterie, dunque, possono tirare un sospiro di sollievo e procrastinare le operazioni di valutazione fino alla data indicata, dopo aver trasmesso a sistema, entro il 13 luglio, le domande complete di graduatorie.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

Presentazione del modello B

Il modello B, ovvero la scelta delle sedi scolastiche, va compilato dal 14 al 25 luglio solamente in modalità telematica su Istanze online, a cui è possibile accedere mediante username e password. Tale modello deve essere inoltrato alla medesima Scuola alla quale sono stati indirizzati i modelli A1, A/2 e A/2bis ed è possibile, pertanto, indicare le 30 sedi solo nella stessa provincia in cui è pervenuta la domanda di aggiornamento o inserimento.

Tra queste 30 sedi, è altresì possibile sceglierne 10 per la scuola dell’infanzia e primaria, compresi 2 eventuali circoli didattici, e 20 per la scuola secondaria di I e II grado.

In caso di mancato invio del modello B, si comparirà solo nella graduatoria della scuola capofila, mentre se si è commesso un errore o si ha un dubbio sulle scelte effettuate, viene data la possibilità di ricompilare il modello tramite lo stesso procedimento.

Il nuovo invio renderà nullo quello precedente, in quanto le segreterie prenderanno in considerazione solo l’ultimo modello inoltrato, naturalmente entro la data fissata per la scadenza.

E’ di fondamentale importanza che tutti i docenti indichino lo stesso indirizzo di posta elettronica sia nella domanda sia nel modello B, al fine di ricevere eventuali convocazioni di supplenza, come stabilito dal Dm n.

374 del 1° giugno 2017.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto