In arrivo la quattordicesima per oltre tre milioni e mezzo di pensionati. Per coloro che possiedono il conto alle Poste, l'importo aggiuntivo sarà erogato oggi, 1 luglio 2017. Chi, invece, è proprietario di un conto bancario dovrà attendere fino a lunedì 3 luglio 2017, primo giorno lavorativo utile al fine di versare l'importo. La somma sarà erogata direttamente dall'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (Inps), dunque non è necessario, per il beneficiario, fare alcuna domanda. Andiamo a scoprire a quanto ammonta la quattordicesima, a chi spetta, e le modalità per riceverla.

Pubblicità

Qual è la somma e chi la riceverà?

La somma della quattordicesima, che varia tra i 330 e i 650 euro in base al reddito e agli anni di contributi pagati, sarà accreditata ogni anno, sempre nella prima metà di luglio. La riceveranno coloro che sono in pensione dopo aver svolto un lavoro privato, pubblico o indipendente, purché abbiano raggiunto i 64 anni di età, e il cui reddito individuale annuo totale non ammonti a oltre 13.049,14 euro.

Coloro che beneficiano di un reddito mensile fino a 752 euro lordi, potranno godere di un importo superiore del 30% in confronto agli anni precedenti.

Coloro i quali, invece, hanno entrate mensili che vanno dai 752 e 1.003, riceveranno la quattordicesima per la prima volta. Il reddito del coniuge e il patrimonio del pensionato non contano ai fini della riscossione. La somma non spetta ai lavoratori extracomunitari rientrati in patria. I pensionati con reddito fino a 9.786,86 totali annui riceveranno una somma che ammonta a 437 euro, qualora si abbia versato fino a 15 anni di contributi; mentre riceveranno 546 euro i pensionati che hanno versato dai 15 a 25 anni di contributi. L'importo sarà, invece, di 655 euro se si hanno oltre 25 anni di contributi.

Pubblicità

In che modo e quando arriva la quattordicesima?

La quattordicesima sarà versata insieme al rateo di luglio: oggi, 2 luglio 2017, se si è titolari di un conto postale. Mentre sarà erogata lunedì 3 luglio 2017, se si ha il conto in Banca, insieme alla pensione. L'Inps provvederà autonomamente ad erogare la somma, senza nessuna richiesta da parte dei pensionati. Il beneficio viene elargito in modalità temporanea in base ai presunti redditi, ma sarà controllato dettagliatamente non appena saranno disponibili le informazioni dei redditi dello scorso anno o, nel caso di prima erogazione, dell'anno corrente.