Le ultime novità sulla riforma Pensioni al 18 gennaio 2018 arrivano della Lega impegnata in un’accesa campagna elettorale per salire al Governo. Salvini, sul fronte delle promesse agli elettori, non si risparmia annunciando importanti stravolgimenti in campo previdenziale, come l’abolizione della Riforma Fornero e la quota 100 e 41 per i precoci. Accusato su più fronti da esperti e politici, cerca di difendere il partito da quanti le ritengono solo parole prive di fondamento. Massimo Fedriga, infatti, nel corso della trasmissione l’Aria che Tira su La7 dichiara che i fondi per abolire la Fornero e per la quota 100 ci sono.

Riforma Fornero da abolire: Salvini certo, per Monti politici ciarlatani

Una delle accuse è, infatti, giunta dal senatore Monti che, nei giorni scorsi, su La7 nel programma DiMartedì, ove era ospite di Floris, ha ribadito che i politici stanno dando uno spettacolo orribile e stanno facendo un’operazione di diseducazione civica, trattando gli elettori come dei bambini inconsapevoli delle conseguenze. Sull’ipotetica abolizione della Fornero il senatore è stato piuttosto critico, riferendosi a tutti quei partiti che ne promuovono l’abolizione.

"Abrogarla? Ha detto rivolgendosi a Floris, Lo facessero, sono anni che spiriti giulivi continuano a dirlo. Per fortuna, ha poi aggiunto, rivolgendosi a Cazzola presente tra gli ospiti, vi è anche chi fa chiarezza su proposte dei ciarlatani. Poi rivolgendosi agli elettori, lancia un appello tra le righe: gli italiani non dovrebbero votare imbonitori”.

Salvini su abolizione riforma Fornero e quota 100: i fondi ci sono davvero?

Il piano di coperture presentato per dare seguito a 3 delle proposte su cui punta la Lega, ossia:

• la quota 100: la possibilità di accedere alla pensione cumulando anni anagrafici e contributivi;

• la quota 41: possibilità per i lavoratori precoci, indipendentemente dall’età anagrafica, di andare in pensione avendo alle spalle 41 anni di contributi versati;

• l’abolizione della legge Fornero;

sono certamente destinate a fare discutere, i fondi sarebbero recuperati anche dall’abolizione delle salvaguardie, ma ci si chiede: gli esodati che fine faranno?

Dall’abolizione di ape social e lavoratori precoci, addio dunque alla flessibilità in uscita appena introdotta? Taglio su risorse accoglienza migranti, taglio sulle pensioni d’oro, entrate derivanti dallo sblocco del turnover per i disoccupati . Cosa ne pensate di questi tagli?

Segui la nostra pagina Facebook!