Ci siamo anche quest'anno a partire da mercoledì 2 maggio 2018 i contribuenti (quali pensionati, dipendenti ecc) potranno modificare e inviare la propria dichiarazione dei redditi precompilata, disponibile sul sito dell'agenzia delle entrate. I cittadini, dopo aver preso visione della propria dichiarazione pre-compilata, avranno tempo fino al 23 luglio per accettarla modificarla e inviarla. Inoltre, è utile precisare il tempo utile per inviare il modello Redditi è dal 10 maggio al 31 ottobre 2018. Vediamo nel dettaglio come fare per accedere alla propria dichiarazione e le novità previste.

Come accedere al modello della dichiarazione dei redditi

I cittadini interessati ad accedere e modificare il proprio modello 730 precompilato dovranno essere in possesso delle proprie credenziali d'accesso ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate, è utile precisare che si può accedere alla propria dichiarazione anche con le credenziali per l’accesso a sito dell' Inps, con lo SPID o con la Carta Nazionale dei Servizi.

Una volta in possesso dei vostri dati d'accesso alla sezione riservata dell'Agenzia delle Entrate, ovvero alla propria Area Riservata Fisconline, dovrete cliccare alla sezione "La mia scrivania" alla voce "La tua dichiarazione precompilata 730-Unico". Soltanto, dopo aver avuto accesso alla propria dichiarazione dei redditi precompilata, potrete visualizzare il modello 730/2018 ed eventualmente modificarlo. La sezione dedicata è suddivisa in varie sezioni ovvero:

  • home: che contiene i dati anagrafici e storico ricevute accessi;
  • visualizza: controlla che i dati utilizzati per predisporre la vostra dichiarazione siano completi e corretti;
  • Scegli il modello: per scegliere se accettare o modificare la dichiarazione precompilata;
  • Compila ed Invia: dove dovrete modificare o accettare i dati della vostra dichiarazione;
  • Dichiarazione inviata: consulta le dichiarazioni inviate, le ricevute degli invii. Effettua i versamenti F24;

Rientrano nelle nuove spese detraibili inserite nel modello 730 precompilato, le spese per farmaci da banco; psicologo, per l'ostetrica/o; spese infermieristiche, per occhiali, lenti a contatto, etc effettuate nei negozi di ottica e spese veterinarie.

Per essere ulteriormente aggiornati su come compilare correttamente la propria dichiarazione dei redditi continuate a seguirci.