Le ultime novità sulle Pensioni ad oggi 21 aprile 2018 vedono crescere le preoccupazioni degli italiani in merito alla disponibilità di sufficienti risorse finanziarie in vecchiaia. Nel frattempo dai tecnici internazionali si esprime fiducia sul fatto che il Paese non invertirà la rotta delle riforme, mentre l'Inps prosegue i propri controlli sugli assegni pagati all'estero. Vediamo insieme tutti i dettagli nel nostro nuovo articolo di approfondimento.

FMI esprime fiducia sull'Italia, non invertirà la rotta sulle riforme

Poul Thomsen esprime la propria fiducia in merito all'azione che sarà portata avanti dal prossimo Governo, ritenendo che non verrà invertita la rotta sulle riforme già compiute. A tal proposito, il Responsabile del Dipartimento europeo del Fondo Monetario Internazionale ha ricordato che "l'Italia ha portato avanti delle importanti riforme negli ultimi anni: dalla riforma del lavoro a quelle delle pensioni. E questa è una delle ragioni per cui è cresciuta in modo robusto negli ultimi due anni e ha approfittato della ripresa europea".

In tal senso, secondo l'economista i rischi risultano bilanciati nel breve termine ma ribassisti sul lungo.

Uscite anticipate: APE social a rischio con il prossimo Governo

Le ultime discussioni politiche continuano a cercare la quadra per la formazione del nuovo esecutivo, ma se dovesse concretizzarsi un accordo tra M5S e Lega la modifica della legge Fornero potrebbe passare per la cancellazione dell'APE sociale.

La misura al momento sta avendo un buon riscontro d'interesse, soprattutto perché rappresenta una delle poche opzioni disponibili gratuitamente per poter anticipare il pensionamento. Nonostante ciò, il ritorno del sistema a quote ipotizzato durante la campagna elettorale lascerebbe difficilmente spazio all'anticipo social per via delle risorse. Più probabile invece la prosecuzione dell'APE volontaria e di quella aziendale, visto che nel primo caso è il lavoratore a farsi carico del costo dell'anticipo mentre nel secondo è il datore di lavoro.

Ed un simile discorso, in ottica di ampliare le opzioni di flessibilità a disposizione dei cittadini, potrebbe probabilmente essere fatto anche per la nuova RITA disponibile agli iscritti dei fondi pensione.

Fico (M5S): solidarietà al giornalista Lupo

Il Presidente della Camera Roberto Fico è intervenuto sulla vicenda dello schiaffo subito dal giornalista Danilo Lupo durante un'intervista riguardante il tema dell'abolizione dei vitalizi.

Segui le tue passioni.
Rimani aggiornato.

Secondo l'esponente pentastellato, si tratta di un episodio definito come grave e per il quale ha quindi espresso "piena solidarietà".

Pensioni incassate all'estero: partono i nuovi controlli

Con la pubblicazione del messaggio numero 1527 del 2018 l'Istituto pubblico di previdenza ha comunicato l'avvio della 2° fase di verifiche per la dimostrazione dell'esistenza in vita di coloro che incassano il proprio assegno avendo spostato la residenza all'estero.

In particolare, questi controlli riguarderanno coloro che si sono trasferiti in America (Sud, Centro e Nord), in Asia, in Europa dell'Est e nelle nazioni della Scandinavia. Ai pensionati sarà richiesto di compilare la documentazione inviatagli e di farla firmare da un testimone. La scadenza per ottemperare alla pratica è stata fissata ad inizio luglio 2018.

Solo il 6% degli italiani pensa che l'assegno sarà sufficiente

Una recente ricerca di mercato ha evidenziato la preoccupazione degli italiani in merito alla disponibilità di un reddito sufficiente a mantenere il proprio tenore di vita ad un livello adeguato durante la vecchiaia.

Sulla base dei dati raccolti dall'Osservatorio di Reale Mutua, solo il 6% degli italiani pensa che la pensione di base potrà essere sufficiente, mentre oltre il 70% crede di potersi trovare davanti a scarsità di risorse economiche. Tra le soluzioni scelte per tentare di ovviare al problema, più di 6 italiani su 10 pensano alla previdenza complementare. Il resto si divide tra investimenti immobiliari (tre italiani su dieci) o beni di valore.

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione dei lettori qualora desiderino aggiungere un commento nel sito o nella pagina Facebook "Riforma Pensioni e Lavoro" in merito alle ultime novità su lavoro, welfare e previdenza riportate nell'articolo

Segui la nostra pagina Facebook!