Maggio è arrivato e con lui la speranza per i dipendenti della pubblica amministrazione di vedere nel proprio cedolino gli aumenti e gli arretrati che da tempo gli spettano. Proprio in questi giorni NoiPa ha rilasciato un comunicato sul proprio sito ufficiale con il quale ha annunciato che a maggio saranno erogati gli arretrati mentre gli aumenti salariali si avranno a partire dal mese di giugno 2018.

Quando verrà caricato il cedolino di maggio 2018 su NoiPa?

Le competenze spettanti agli insegnanti e agli assistenti amministrativi sono state calcolate alla fine di aprile, ora non resta che attendere il caricamento del cedolino sul sito NoiPa che dovrebbe avvenire come di consueto intorno al 15 del mese, anche se in alcuni casi è necessario attendere qualche giorno in più come accaduto nel mese di Aprile.

Per poter visualizzare il proprio stipendio e scaricare il pdf del cedolino sul proprio pc si dovrà accedere alla sezione Documenti Disponibili/Cedolino del portale ministeriale.

Aumenti e arretrati con il cedolino di maggio 2018?

Con un apposito comunicato NoiPa ha fatto sapere a tutti gli interessati che gli aumenti dello stipendio saranno erogati a partire dal mese di giugno 2018, con conseguente adeguamento dello stipendio tabellare lordo così come definito dal nuovo CCNL 2016-18, gli arretrati derivanti dal nuovo contratto collettivo, che riguardano il periodo gennaio 2016-maggio 2018, invece saranno corrisposti già con lo stipendio di maggio e visibili con un apposito cedolino separato rispetto a quello ordinario che a giorni sarà caricato su NoiPa.

Dopo diversi rinvii è dunque finalmente arrivato il momento tanto atteso dal personale scolastico e delle forze armate di vedersi aumentato lo stipendio e di ricevere i soldi arretrati che gli spettavano di diritto (gli aumenti dello stipendio riguarderanno anche gli insegnanti precari).

Quando verrà reso esigibile lo stipendio di maggio 2018?

A meno che il sito NoiPa non pubblichi nei prossimi giorni apposite comunicazioni, lo stipendio di maggio 2018 sarà esigibile dal personale scolastico della pubblica amministrazione il giorno ventitré del mese, data che potrebbe variare leggermente da persona a persona in base alle tempistiche del proprio istituto di credito.

Nel caso di insegnati con supplenze temporanee invece, la data prevista dall’allegato 1 del d. l. 350/2001 è quella del ventisei.

Segui la nostra pagina Facebook!