La Lamborghini, storica azienda produttrice di automobili di lusso, ha annunciato 150 nuove assunzioni da destinare alla produzione di Urus, il nuovo modello di Suv, interamente prodotto in Italia e presente sul mercato ad un prezzo di listino di circa 200 mila euro.

L’annuncio delle nuove assunzioni è giunto contestualmente alla firma con i sindacati del contratto integrativo aziendale, contenente importanti innovazioni per quanto riguarda il panorama italiano, riguardanti l’aumento del premio di risultato e la possibilità di avere più giorni di ferie.

Contratto che sarà ora sottoposto a referendum interno per l’approvazione da parte dei lavoratori.

In arrivo 150 assunzioni per produrre il nuovo Suv della Lamborghini

Il contratto integrativo aziendale firmato tra la Lamborghini e le rappresentanze sindacali contiene l’importante impegno, da parte della casa automobilistica bolognese, di procedere a 150 nuove assunzioni a tempo indeterminato nel periodo compreso tra luglio 2018 ed aprile 2019. I nuovi posti di lavoro fanno seguito alle 500 assunzioni già effettuate negli ultimi tre anni per far fronte al progetto relativo al Suv Urus e alle ulteriori 200 incluse in un precedente accordo sul reparto di verniciatura e che saranno completate nel 2020.

Le nuove assunzioni saranno utilizzate la produzione del super Suv Urus, il cui progetto ha già portato al raddoppio della superficie dello stabilimento di Sant’Agata Bolognese, passato da 80 mila a 150 mila metri quadrati. Per candidarsi alle nuove assunzioni, si può consultare la sezione “Careers” sul sito ufficiale dell’azienda, dove è anche possibile inviare una candidatura spontanea nel caso in cui le posizioni attualmente aperte non siano adatte al proprio profilo.

Firmato il contratto integrativo Lamborghini: possibile scegliere tra più soldi o più tempo libero

Come dicevamo, il piano assunzioni della Lamborghini è inserito nel nuovo contratto integrativo aziendale che prevede, tra le altre novità, l’aumento dell’annuale premio di risultato,che passa da 2.700 a 3.000 euro.

Di particolare rilevanza la possibilità offerta ai dipendenti di scegliere tra l’alternativa di avere 40 ore di ferie l'anno in più oppure, a scelta, l’equivalente in denaro.

Una novità assoluta per quanto riguarda i contratti italiani ma che ricalca l’analogo contratto concluso in Germania dai metalmeccanici tedeschi. Novità sicuramente favorita dal fatto che la Lamborghini è interamente posseduta dalla tedesca Audi.

Per poter essere messo in pratica, comunque, il nuovo contratto integrativo dovrà essere approvato dai lavoratori attraverso un referendum.

Segui la nostra pagina Facebook!