Il Ministro Bussetti ha ufficialmente confermato la richiesta di procedere all'erogazione di un concorso per l'assunzione di Direttori dei Servizi Generali e Amministrativi in ambito scolastico. Le prove dovrebbero tenersi in autunno e secondo quanto emerso da un comunicato del Ministero, dovrebbero comportare l'assunzione di circa 2004 unità, ma tale numero potrebbe essere ulteriormente aumentato qualora i posti accantonati per mobilità non risultino essere completamente utilizzati.

Chi sono i DSGA

Il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi, meglio conosciuto come DSGA, è una figura che opera nel contesto scolastico e ricopre una carica che, gerarchicamente, può essere ricollocata subito dopo quella del dirigente scolastico. Il DSGA svolge determinate attività di natura pratica e organizzativa: in particolare, si occupa dei servizi generali amministrativi e contabili, dell'organizzazione delle attività del personale ATA, della promozione delle attività della scuola ed eventualmente svolge incarichi di natura tutoriale.

Requisiti per poter accedere al concorso

Potranno far domanda per partecipare alla selezione di 2004 DSGA, tutti in candidati in possesso di determinati requisiti:

  • titolo di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, scienze amministrative, economia;
  • titolo di laurea specialistica;
  • titolo di laurea magistrale.

In deroga a tali requisiti, potranno accedere alla selezione anche tutti gli assistenti amministrativi che abbiano maturato almeno 3 anni di servizio nelle mansioni di DSGA.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Offerte Di Lavoro

Prove e modalità di svolgimento

La selezione dovrebbe essere composta da due prove, una scritta e una orale, alle quali c'è la possibilità che si aggiunga anche una prova preselettiva. La prova preselettiva sarà costituita, eventualmente, da cento quesiti a risposta multipla. La prova scritta dovrebbe avere ad oggetto materie di:

  • sistema dell'istruzione,
  • diritto amministrativo,
  • diritto pubblico,
  • contabilità dello Stato.

La prova orale, invece, dovrebbe trattare temi legati a:

  • autonomia scolastica,
  • decentramento amministrativo,
  • regolamento di contabilità,
  • sicurezza sul luogo di lavoro,
  • codice della privacy,
  • modalità di accesso a documenti amministrativi,
  • conoscenza della lingua straniera e delle applicazioni informatiche.

Come già precedentemente anticipato, le prove dovrebbero svolgersi il prossimo autunno 2018, per cui ai potenziali candidati interessati non resta che attendere l'erogazione del bando, che probabilmente verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale nei prossimi mesi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto