Annuncio
Annuncio

Poste Italiane effettuerà 7500 nuove assunzioni entro la fine del 2019, oltre 1500 delle quali previste già per la fine dell’anno in corso. A dare l’annuncio il sottosegretario al Lavoro, Claudio Durigon, con un comunicato nel quale riferisce che, grazie agli sforzi del Governo, potranno essere anticipati di un anno gli obiettivi occupazionali fissati dall’accordo intercorso con i sindacati [VIDEO]lo scorso 13 giugno.

7500 assunzioni in Poste Italiane, l’annuncio del sottosegretario Durigon

“Grazie alla legge Fornero e agli investimenti che saranno inseriti nella legge di Bilancio in via di definizione, Poste Italiane effettuerà 7500 assunzioni entro il 2019”.

Questo l’annuncio del sottosegretario Durigon che assegna sia al presente governo che alla passata riforma delle pensioni il merito del “grande risultato” grazie al quale potrà essere anticipata la realizzazione degli accordi siglati lo scorso 13 giugno con le più rappresentative organizzazioni sindacali del settore delle telecomunicazioni: Cgil, Cisl, Uil, Cisal-Failp, Confsal, Ugl.

Advertisement

L’accordo in questione, infatti, prevedeva 1580 assunzioni da effettuare antro la fine del 2018 ed altre 6000 da portare a termine nel triennio 2018-2020, grazie anche alla stabilizzazione di dipendenti da realizzare con la trasformazione di contratti a termine e part time con rapporti a tempo indeterminato e full time. Il raggiungimento di questo obiettivo occupazionale concordato con i sindacati, verrà quindi anticipato di un anno e portato a compimento entro la fine del 2019, consentendo al Gruppo di poter garantire, oltre che nuovi posti di lavoro [VIDEO], anche migliori servizi per i cittadini.

Come candidarsi per le assunzioni in Poste Italiane

Come di consueto le selezioni per le annunciate assunzioni di Poste Italiane saranno effettuate attraverso il portale dedicato del Gruppo (erecruiting.poste.it), sul quale verranno di volta in volta inserite le figure ricercate nella sezione ‘Posizioni Aperte’.

Advertisement

Particolare interesse verrà dedicato, in questa tornata di assunzioni, a giovani candidati laureati da assumere con contratti di apprendistato professionalizzante e da destinare a mansioni commerciali nei settori finanziario e assicurativo, mercati nei quali Poste Italiane intende ricoprire un ruolo primario nei prossimi anni.

In attesa della pubblicazione delle selezioni per le nuove 7500 assunzioni di Poste Italiane, è comunque possibile inviare una candidatura spontanea inserendo sul portale, previa registrazione, il proprio curriculum viatae. Candidature che verranno tenute in considerazione nel momento in cui si dovessero aprire posizioni compatibili con il profilo del candidato.