Lo sciopero della Scuola previsto per domani, venerdì 30 novembre 2018, metterà a serio rischio il normale svolgimento delle lezioni. Si tratta del quarto sciopero in un mese che coinvolgerà gli studenti di tutta Italia, dopo quelli tenutisi nei giorni 12, 16 e 17 novembre. Stavolta a scioperare saranno i docenti che aderiscono al sindacato USB (Unione Sindacale Base) Scuola, che ha di recente proclamato la protesta nei confronti dell'attuale Governo venendo poi seguito a ruota da altre sigle sindacali che fanno sempre riferimento al comparto scolastico italiano.

Pubblicità
Pubblicità

Poiché le lezioni sono a rischio e non invece cancellate, tutti gli studenti che sceglieranno volontariamente di restare a casa o di non entrare a scuola domani dovranno poi portare la giustificazione.

Lezioni a rischio per lo sciopero della scuola del 30 novembre 2018

Lo sciopero dei docenti della scuola indetto per il 30 novembre comporta per gli studenti italiani la concreta possibilità che il normale svolgimento delle lezioni sia a rischio. Alla base della protesta nazionale fissata per la giornata di domani c'è il malcontento generale del personale docente nei confronti delle politiche attuate dal Ministero dell'Istruzione.

Come avvenuto molte volte nel recente passato, i temi all'ordine del giorno sono precarietà, scarso potere contrattuale e debole salvaguardia dei diritti dei docenti. Sono previsti disagi in migliaia di scuole italiane, tenendo in considerazione che lo sciopero è stato proclamato da un importante sindacato come l'Unione Sindacale Base Scuola. Il movimento dei docenti che aderirà alla manifestazione contro il Ministero dell'Istruzione pubblica sarà trasversale e avrà ripercussioni sugli istituti scolastici delle regioni settentrionali e quelle meridionali. A scioperare, oltre ai docenti (sia di ruolo che non), saranno anche il personale dirigente e all'estero.

Pubblicità

In caso di assenza giustificazione obbligatoria per lo sciopero della scuola del 30 novembre

Molti studenti si domandano come comportarsi con la giustificazione in caso di assenza per lo sciopero della scuola di domani 30 novembre. Chi ha deciso di assentarsi da scuola è tenuto a sapere che la sua sarà un'assenza come tutte le altre, per cui è obbligatoria la giustificazione. La regola vale per qualsiasi sciopero dei docenti e del personale scolastico, dal momento che l'istituto scolastico rimane comunque aperto e l'eventuale assenza dello studente viene trascritta nel registro di classe.

Leggi tutto