Dicembre proporrà una serie di agitazioni sindacali, di cui qualcuna nel settore dei trasporti. Le proteste interesseranno solamente la prima metà del mese, visto che a seguire avremo le festività di Natale. I sindacati hanno da tempo annunciato le date in cui ci saranno gli scioperi, con alcune giornate particolarmente a rischio disagi a livello addirittura nazionale. Non solo mezzi pubblici nelle città italiane, ma anche treni e aerei si fermeranno nel corso delle settimane. Si comincerà l’1/12 con lo stop del personale di AMTAB a Bari di 24 ore, dopodiché si proseguirà fino al 16/12 con uno sciopero aereo di 4 ore (11.00-15.00), che andrà a coinvolgere i dipendenti di Vueling e Air Italy. Nella stessa giornata, ma nella fascia oraria 13.00-17.00, incroceranno le braccia anche i lavoratori di ENAV.

Calendario degli scioperi nel mese di dicembre

In data 2/12 si fermerà per 8 ore (9.00-17.00) il personale di Trenitalia addetto agli impianti nella regione Veneto. Il giorno successivo (3/12), toccherà ai lavoratori di TPER incrociare le braccia per 24 ore. Attesi numerosi disagi in tutti i bacini di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia per questa agitazione sindacale. Il 4/12 toccherà al comparto ferroviario, con una protesta di 23 ore indetta dal personale di Italo NTV. Lo sciopero avrà inizio alle ore 3.00 e terminerà alle ore 2.00 del 5/12.

Nella regione Sicilia, sempre il 4/12, si fermeranno macchinisti e capitreno di Trenitalia per 8 ore (9.00-17.00). Si proseguirà il 7/12 con lo stop di 4 ore a Torino da parte dei lavoratori di GTT. La protesta si svolgerà con modalità differenti a seconda del tipo di trasporto.

Giornata di festa quella dell’8/12, perciò non ci sono scioperi in programma, ma in data 9/12 alle ore 3.00 comincerà lo stop di 23 ore da parte del personale di Trenord, che proseguirà fino alle ore 2.00 del 10/12. Da segnalare, poi, la protesta proclamata dai dipendenti della società Autostrade per l’Italia della direzione IV tronco, sempre per il 9/12.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Politica Viaggi

Il personale turnista si fermerà dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 18.00 alle 2.00 del giorno successivo, mentre il personale non turnista e addetto ai Punti Blu incrocerà le braccia per le prime 4 ore della prestazione lavorativa in data 10/12. Scorrendo il calendario degli scioperi indetti, spicca l’agitazione sindacale del 10/12 a Catania, che andrà a coinvolgere i lavoratori di AMT per 8 ore (10.00-18.00). Inoltre, a Reggio Calabria ci sarà lo stop del personale di Trenitalia per 8 ore (9.00-17.00).

La seconda decade del mese si aprirà con la protesta dei dipendenti di Romano Autolinee a Crotone di 24 ore l’11/12, dopodiché si assisterà allo sciopero a Cagliari da parte del personale di CTM per 4 ore (10.30-14.30) in data 13/12. Lo stesso giorno si fermeranno anche i lavoratori del trasporto pubblico nella regione Basilicata per 4 ore (10.30-14.30). Ad essere coinvolte, saranno anche le ferrovie Appulo Lucane, con uno stop di 4 ore (15.30-19.30). Si giungerà al 15/12 con due scioperi in diverse città italiane.

La prima riguarderà la società Busitalia nei bacini di Padova e Rovigo, con un’agitazione sindacale di 24 ore con varie modalità. La secondo interesserà la società CTT Nord, con una protesta di 4 ore (12.00-16.00 nella provincia di Pisa e 17.30-21.30 nelle province di Lucca e Livorno). Il mese si archivierà il 16/12 con gli stop di Trenitalia nelle regioni di Veneto, Piemonte e Valle d’Aosta di 8 ore (9.00-17.00).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto