Le domande di partecipazione al concorso per Direttore dei servizi generali e amministrativi (Dsga) nelle istituzioni scolastiche, vanno presentate online entro le ore 23.59 del 28 gennaio. Ai fini dell'inoltro della domanda compilata è necessario il codice personale. Per i candidati che ne sono sprovvisti, il codice personale potrà essere recuperato tramite la funzione "altri servizi" di Istanze online, cliccando alla voce ''Recupera codice personale". Il Miur, ai fini della presentazione della domanda, ha pubblicato tre apposite faq, vediamole nel dettaglio.

Pubblicità
Pubblicità

Domanda concorso Dsga: tre Faq del Miur

La prima Faq del Miur si riferisce alla registrazione su Istanze Online, precisando che la registrazione ad Istanze Online comporta l'identificazione presso una Scuola e che il Pdf prodotto della domanda non dovrà essere consegnato in modalità cartacea. La seconda faq pubblicata specifica come deve avvenire l’inserimento del voto di laurea, ovvero nel primo campo numerico dovrà essere inserito il voto intero conseguito, nel secondo la parte decimale del voto e nel terzo la base effettiva con cui il voto è stato conseguito (solitamente 110 per le lauree del vecchio ordinamento e 100 per i nuovi diplomi).

Inoltre, va precisato che i candidati che hanno conseguito anche la lode dovranno spuntare la casella che riporta tale dicitura. La votazione in centesimi sarà calcolata automaticamente dal sistema e rappresenta il valore assunto dal voto di laurea. La terza Faq del Miur dettaglia i servizi che permettono di partecipare al concorso senza la laurea, ovvero gli assistenti amministrativi che hanno maturato almeno tre interi anni di servizio, anche non continuativi nelle mansioni di direttore dei servizi generali ed amministrativi.

Pubblicità

La faq specifica che per i tre anni di servizio non sono validi quelli svolti nelle scuole paritarie, pertanto, precisa che i tre anni interi di servizio si intendono svolti solo nelle scuole pubbliche. Infine, precisiamo che il concorso per Dsga potrebbe prevedere anche una prova pre-selettiva costituita da 100 domande a risposta multipla. Le prove effettive del concorso riguardano due prove scritte (la prima prevede sei domande a risposta aperta, la seconda la predisposizione di un atto) ed una prova orale.

Il voto minimo per superare le prove è di 21/30, i titoli valutabili possono raggiungere massimo 10 punti.

Leggi tutto