I nodi sarebbero stati già sciolti, il maxi decreto sulle Pensioni con quota 100 e sul reddito di cittadinanza arriva oggi (17 gennaio) in Consiglio dei ministri. La riunione del Cdm presieduta dal premier Giuseppe Conte, fissata inizialmente per le ore 16, è stata aggiornata alle 18. Prima un vertice di maggioranza che i partecipanti hanno definito “positivo”. Vedrebbero così concretamente la luce due delle misure simbolo del “governo del cambiamento” formato dal Movimento 5 stelle guidato da Luigi Di Maio e dalla Lega di Matteo Salvini.

Pubblicità
Pubblicità

Reddito di cittadinanza e pensioni quota 100, decretone in arrivo

Si ritiene ampiamente soddisfatto il governo gialloverde che sembra intenzionato ad andare avanti per la propria strada con determinazione in ogni settore. Come si legge in una nota di Palazzo Chigi a margine del vertice di maggioranza le risorse economiche ci sarebbero tutte, tutte quelle risorse necessarie a coprire le spese previste da quella che gli stessi autori hanno ribattezzato come “manovra del popolo”.

Pubblicità

Ci sarebbe l’ok ai finanziamenti per il tfs (il trattamento di fine rapporto dei lavoratori statali) in anticipo per tutti e le risorse per il fondo volo di Alitalia. Il condizionale è ancora d’obbligo, stasera si conosceranno nel dettaglio le misure definite. Ma nel pre Consiglio dei ministri c’è grande ottimismo da parte dei leader del “governo del cambiamento”.

Vertice di maggioranza ‘positivo’ prima del Consiglio dei ministri

Ecco come si sono espressi i due vicepremier e leader di M5s e Lega dopo il vertice di maggioranza.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

"Oggi – ha dichiarato il vicepremier Luigi Di Maio all’Ansa - è una giornata importante e a vincere – ha sottolineato - sono, come sempre, i cittadini. Un risultato – ha aggiunto ministro del Lavoro parlando in particolare del decreto che contiene le pensioni quota 100 e il reddito di cittadinanza - che ripaga anni di battaglie portate avanti dal Movimento 5 stelle". Anche il vicepremier Matteo Salvini, rispondendo alle domande dei cronisti oggi dopo il vertice di maggioranza, ha detto che secondo lui tutto andrà bene al Consiglio dei ministri durante l’esame sul maxi decreto.

“Conto che il Cdm – ha detto il leader della Lega - duri mezz'ora". Non resta che seguire gli aggiornamenti delle prossime ore per capire come andrà a finire e cosa effettivamente ci sarà nel decreto che si appresta a varare il Governo Conte.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto