Il concorso ordinario per la Scuola dell’infanzia e primaria sarà bandito entro l'anno 2019: a comunicarlo è stato proprio il ministro dell'Istruzione Bussetti, in una recente intervista al quotidiano campano Il Mattino. Sembrerebbe dunque che ci sia la volontà di far scorrere parallelamente i concorsi straordinario e ordinario. Potranno partecipare al concorso ordinario i diplomati magistrali e i diplomati a indirizzo linguistico, nonché i laureati in Scienze della Formazione Primaria o, ancora, i candidati con analogo titolo equipollente conseguito all'estero e riconosciuto dal Miur. Tale concorso prevede anche dei posti destinati agli aspiranti docenti di sostegno, i quali per poter accedervi dovranno essere in possesso della specializzazione.

A differenza del concorso straordinario, in quello ordinario non è necessario il servizio. Il concorso ordinario prevederà un'eventuale prova preselettiva (questo dipenderà dal numero di domande presentate), una prova scritta ed una orale.

Prove e valutazione titoli

Il concorso ordinario per infanzia e primaria si baserà sulla valutazione di titoli. Il punteggio massimo attribuibile ai titoli valutabili (secondo la tabella A allegata al decreto ministeriale ) è pari a 20 punti. Il punteggio massimo conseguibile al concorso è pari a 100: per le prove il punteggio massimo attribuibile è di 80 punti, ovvero 40 per la prova scritta e 40 per quella orale (va precisato che il punteggio conseguito nella prova preselettiva non concorre a costituire il punteggio utile ai fini della graduatoria finale).

Intanto, entro il mese di luglio 2019 dovrebbe terminare il concorso straordinario per la scuola dell’infanzia e primaria, le cui graduatorie di merito dovrebbero essere pubblicate entro il 30 luglio di quest'anno. Pertanto, le immissioni in ruolo del prossimo anno scolastico 2019/2020 avverranno per il 50% da concorso (l'altro 50% dalle graduatorie ad esaurimento).

In alcune regioni come nel Lazio e in Puglia a breve inizieranno le prove orali del concorso straordinario. Precisamente nella regione Puglia le prove orali per i docenti della scuola dell'infanzia prenderanno inizio il prossimo martedì 19 marzo. L'Usr Campania ha comunicato che il 26 febbraio si è proceduto, in seduta pubblica, al sorteggio della lettera (estratta la B) dalla quale si partirà per l’espletamento della prova orale degli aspiranti docenti della primaria sostegno.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!