Pubblicato un bando tanto atteso da giovani e meno giovani in cerca di lavoro. Il Ministero della Giustizia mette a concorso 2.329 posti per funzionari amministrativi, con diverse figure ricercate. Sono a disposizione 2.242 posti per funzionari giudiziari nei ruoli nell'Amministrazione giudiziaria, 39 per funzionari amministrativi nei ruoli del Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità, 20 funzionari dell'organizzazione e delle relazioni nei ruoli del Dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria e infine 28 funzionari dell'organizzazione nei ruoli del Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità.

Per ogni profilo è differente la laurea, diploma di laurea o laurea specialistica richiesta, ragion per cui sarà bene leggere con attenzione il bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale ma anche sul sito internet www. giustizia.it per verificare la corrispondenza con il proprio titolo di studio.

Probabile la prova preselettiva

Così come avviene per tanti altri concorsi della Pubblica Amministrazione, anche in questa selezione chi vorrà conquistare l'ambito posto di lavoro dovrà superare più scogli.

Prima di tutto potrebbe esserci una prova preselettiva, questo però soltanto nel caso - molto probabile - il numero di domande di partecipazione sarà superiore a tre volte il numero dei posti messi a concorso. Questo primo step concorsuale servirà a scremare il numero dei partecipanti. A seguire ci sarà una prova scritta e quindi una prova orale, dopo la quale si procederà alla valutazione dei titoli.

Come partecipare

Chi vorrà partecipare a questo concorso per 2.329 funzionari amministrativi del Ministero della Giustizia dovrà far pervenire la sua domanda esclusivamente on line tramite il modulo apposito che si trova sul sito https://concorsipersonale.giustizia.it entro 45 giorni dalla pubblicazione del bando, dunque a partire da venerdì 26 luglio. Questo vuol dire che il termine ultimo per poter inoltrare la domanda di partecipazione sarà il prossimo 9 settembre 2019.

È bene sottolineare come il bando preveda anche una quota da versare per partecipare a questo concorso, fissata in dieci euro. I vincitori saranno poi inquadrati nell’area funzionale terza, fascia economica F1, nei ruoli del personale del ministero della Giustizia. Questa selezione sarà soltanto il primo step di un percorso di assunzioni previsto dal Ministro della Giustizia Bonafede, che nel corso di questo triennio ha previsto un inserimento di 8.747 nuove unità per l'amministrazione giudiziaria e anche altre assunzioni per quanto riguarda l'amministrazione penitenziaria e quella minorile.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!