E' rimasta solo una settimana per potersi candidare al concorso bandito dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali funzionale al reclutamento di 1052 unità di personale da assumere con un contratto a tempo indeterminato.

Le figure selezionate verranno impiegate come vigilanti e inquadrati nella seconda area, fascia economica F2, nel profilo professionale di assistente alla fruizione accoglienza e vigilanza al Mibac.

Nello specifico, il termine ultimo per inviare la propria candidatura è fissato al prossimo 23 settembre 2019 mediante il sistema 'Step One' messo appositamente a disposizione per questo scopo.

Requisiti e modalità di partecipazione

Per poter partecipare alla selezione, è necessario che il candidato sia in possesso di determinati requisiti, tra cui:

  • cittadinanza italiana o in uno dei Paesi Membri dell'Unione;
  • età maggiore di diciotto anni;
  • possesso di diploma di scuola superiore;
  • idoneità fisica allo svolgimento dell'impiego;
  • godimento di diritti civili e politici;
  • non essere esclusi dall'elettorato politico;
  • non essere stati dispensati da un impiego presso una pubblica amministrazione;
  • non aver riportato condanne penali.

Come già anticipato nel paragrafo precedente, i candidati interessati dovranno procedere all'invio della propria domanda di partecipazione entro una settimana, ovvero entro il 23 settembre.

Per farlo, sarà necessario compilare online l'apposito modulo e inviarlo mediante in sistema telematico Step One 2019; l'invio della domanda sarà certificato da una ricevuta rilasciata dal sistema stesso al termine della procedura di registrazione. Non sarà permesso l'accesso oltre il termine di scadenza previsto nel bando di concorso.

Non saranno considerate accettabili eventuali domande di partecipazione pervenute attraverso modalità differenti da quella specificatamente richiesta.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Offerte Di Lavoro Concorsi Pubblici

A tal proposito, si consiglia a tutti coloro che sono interessati a partecipare di consultare il bando dell'iniziativa, pubblicato sia in Gazzetta Ufficiale sia sul sito web del Mibac.

Procedure concorsuali

Il passaggio successivo alla presentazione delle domande di partecipazione è la partecipazione alle prove concorsuali.

Qualora il numero delle richieste di partecipazione sia superiore alla cifra indicata nel bando, si dovrà anzitutto procedere ad una prova preselettiva.

Il superamento della preselettiva, consentirà ai candidati di passare alla fase scritta, consistente in una serie di domande a risposta multipla.

L'ultima prova da sostenere sarà quella orale, ovvero un colloquio interdisciplinare sulle le materie oggetto della prova scritta, durante la quale sarà testa anche la conoscenza della lingua inglese.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto