Il concorso Ripam del Ministero della Giustizia entra nel vivo. Sono state infatti rese note le date per lo svolgimento dei test di preselezione che si svolgeranno a Roma dal 12 al 18 novembre 2019. La comunicazione è stata pubblicata oggi sul sito istituzionale del Ministero. Il concorso in questione mette a disposizione 2.329 posti per il profilo di Funzionario ed ha raccolto al 9 settembre 2019, termine di scadenza indicato nel bando, oltre 115.000 domande di partecipazione.

Prove preselettive a Roma dal 12 al 18 novembre

Si svolgeranno quindi a Roma dal 12 al 18 novembre le prove preselettive del concorso Ripam del Ministero della Giustizia. I 115.769 candidati daranno suddividi in due gruppi per ognuno dei giorni di prova (il primo gruppo con inizio alle ore 8:30 e il secondo alle 14:30) secondo l’ordine alfabetico a partire dalla lettera D, risultate dalla estrazione effettuata dalla Commissione esaminatrice.

Il calendario completo delle suddivisioni per ogni turno di prove può essere consultato sul sito riqualificazione.formez.it, sul quale sarà altresì pubblicata, entro il giorno 8 novembre 2019, la sede di svolgimento delle prove.

I candidati dovranno presentarsi alla prova, secondo l’ordine indicato nel suddetto diario. muniti di un valido documento di riconoscimento e della ricevuta generata dal sistema informatico al momento dell’invio della domanda on line.

Le selezioni del concorso per 2.329 funzionari al Ministero della Giustizia

La prova preselettiva sarà rappresentata da un test composto da 60 domande a risposta multipla, di cui 20 del tipo attitudinale (capacità logico-attitudinale) e 40 sulle materie inerenti il concorso (diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo, al codice degli appalti , al lavoro pubblico e diritto costituzionale).

Il tempo assegnato per la conclusione della prova è di 60 minuti.

Il test è comune a tutti i profili professionali richiamati dal bando di concorso che riepiloghiamo di seguito:

  • funzionari giudiziari per il Dipartimento dell’Organizzazione giudiziaria, del personale e dei servizi (2.242 posti);
  • funzionari dell’organizzazione e delle relazioni per il Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria (20 posti);
  • funzionari amministrativi (39 posti) e funzionari dell’organizzazione (28 posti) per il Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità .

I risultati della prova preselettiva saranno conteggiati con l’assegnazione di 1 punto per ogni per ogni risposta esatta e con la penalizzazione di 0,33 punti per ogni risposta sbagliata.

Alle domande senza risposta a con risposte multiple sarà assegnato un punteggio pari a 0.

Secondo le graduatorie così formate, saranno ammessi alla successiva prova scritta un numero di candidati pari a tre volte i posti messi a concorso per ognuno dei profili.

Segui la nostra pagina Facebook!