Tra pochi giorni andrà in scena un nuovo sciopero generale, proclamato da CUB ed altre sigle sindacali. Ad essere interessate saranno tutte le categorie pubbliche e private sul territorio nazionale. Attesi forti disagi per venerdì 25 ottobre anche nel settore dei trasporti, con diverse agitazioni anche nei comparti ferroviario, aereo e marittimo. In alcune città saranno a rischio i mezzi pubblici.

Da nord a sud della penisola l'agitazione durerà 24 ore, con modalità differenti a livello territoriale. Il solo comparto ferroviario, compreso il personale di Blujet operante sullo stretto di Messina, si fermerà già con qualche ora di anticipo rispetto a tutti gli altri: lo stop avrà inizio alle ore 21.00 di giovedì 24 ottobre.

Agitazioni nel trasporto pubblico locale

In data venerdì 25 ottobre, nella regione Lazio saranno i lavoratori di COTRAL ad incrociare le braccia per tutta la giornata.

A Latina si fermerà il personale di CSC Mobilità per 4 ore (9:30-13:30), mentre a Roma, le aziende partecipate e in appalto del comune, dovranno far fronte a 4 ore di stop. A tal proposito, i dipendenti di ATAC saranno in sciopero dalle ore 20:00 fino a fine servizio. Disagi attesi anche a Napoli, dove i lavoratori di ANM si fermeranno per 4 ore (11:00-15:00).

Durerà 24 ore la protesta del personale di ATV a Verona, così come quella dei dipendenti di CA.NOVA a Moncalieri (TO) e di BUSCOMPANY a Saluzzo (CN). Spostandoci nella regione Molise, avremo 4 ore di stop (19:00-23:00) da parte dei lavoratori di tutte le aziende di trasporto pubblico locale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Politica Viaggi

Disagi anche per chi si metterà in volo

Nel corso della giornata di venerdì 25 ottobre non mancheranno disagi nel comparto aereo, dove la principale agitazione andrà a coinvolgere piloti, assistenti di volo e personale di terra dell’intero Gruppo Alitalia. Lo stop avrà una durata di 24 ore e, di conseguenza, saranno a rischio i voli su tutto il territorio nazionale. Ad incrociare le braccia sarà anche il personale navigante tecnico e di cabina di Air Italy.

In questo caso solamente per 4 ore (10:00-14:00). Lo sciopero generale coinvolgerà anche i controllori di volo di ENAV, che si fermeranno per 4 ore (13:00-17:00). Fermi anche i lavoratori di ENAV ACC a Roma, Brindisi e Padova, nonché i dipendenti di ENAV APT a Perugia. La fascia oraria sarà la medesima. All’interno dello scalo aeroportuale di Milano Malpensa incroceranno le braccia anche i lavoratori di Airport Handling per tutta la giornata, mentre per 4 ore (10:00-14:00) si fermerà il personale di LSG Sky Chefs.

Non mancheranno disagi per chi dovrà mettersi in viaggio anche nel comparto marittimo, per quanto riguarda i collegamenti con le isole.

Ricordiamo che un altro dei settori coinvolti dallo sciopero generale sarà quello scolastico, con una protesta da parte di docenti e personale ATA, con conseguenti lezioni a rischio per gli studenti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto