L'Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha pubblicato sul proprio sito web un bando relativo all'assegnazione di borse di studio in favore di studenti universitari.

L'iniziativa è riservata a figli e orfani di dipendenti e pensionati iscritti a:

  • Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali,
  • Gestione magistrale e fondo ex Ipost,
  • Gestione dipendenti pubblici.

La borsa fa riferimento all'anno accademico 2017/2018 e si riferisce sia a corsi universitari di laurea, sia a corsi universitari post laurea.

Per partecipare sarà necessario inviare la propria domanda di partecipazione nelle modalità prescritte dal bando entro il 28 febbraio 2020.

Ripartizione delle borse di studio

Come già precedentemente anticipato, l'Inps assegnerà oltre 5000 borse di studio, le quali saranno così ripartite:

  • Per la Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali verranno attribuite 4000 borse per i corsi di laurea e 200 borse di studio per i corsi di specializzazione successivi alla laurea.
  • Per la Gestione assistenza magistrale, invece, saranno assegnate 1050 borse di studio per i corsi di laurea e 50 borse per i corsi post laurea.

Il valore delle borse di studio va dai 1000 euro ciascuna per quelle relative ai corsi dopo la laurea, ai 2000 euro per quelle relative ai corsi universitari di laurea.

Requisiti e modalità di partecipazione

Per poter essere considerati idonei alla partecipazione, è necessario che i candidati:

  • abbiano meno di 32 anni di età,
  • non abbiano già usufruito, per l'anno accademico di riferimento, di altri contributi erogati dall'istituto,
  • non essere stati vincitori del bando "collegi universitari",
  • non essere studenti fuori corso,
  • aver sostenuto tutti gli esami previsti dal piano di studi,
  • aver conseguito il numero di credito richiesti dal corso di studio,
  • aver conseguito una media minima ponderata di 24 su 30,
  • in caso di conseguimento del titolo di laurea nell'anno accademico di riferimento, aver raggiunto un punteggio minimo di 88 su 110.

Per coloro che concorrono per l'assegnazione di una borsa di studio post laurea, è necessario che risultino essere stati iscritti per l'anno 2017-2018 ad un corso di specializzazione e che abbiano conseguito un diploma di laurea con punteggio non inferiore a 92 su 110.

Le richieste di partecipazione possono essere inviate a partire da mezzogiorno del 27 gennaio 2020 fino a mezzogiorno del 28 febbraio 2020, secondo le modalità telematica specificatamente previste nel bando di concorso, reperibile sul sito dell'Inps, digitando "borse di studio universitarie" e che i soggetti interessati possono consultare.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!