Proseguono le operazioni relative al concorso per Operatori Giudiziari presso le sedi dei Tribunali di numerose Regioni. Dopo un avvio alquanto travagliato, principalmente a causa delle incertezze circa i tempi e le procedure per la presentazione delle domande da parte dei candidati ai 616 posti di Operatori Giudiziari complessivamente messi a disposizione del Ministero della Giustizia, proseguono le operazioni da parte dei Centri Provinciali per l’Impiego (CPI) per la formazione delle liste dei candidati.

Dopo l’avviso pubblicato da Valle d’Aosta, Marche e Toscana, tocca ora a Liguria, Emilia-Romagna, Puglia e Piemonte indicare le date entro le quali presentare le domande.

Avviso concorso Operatori Giudiziari con licenza media: domande al via in Emilia-Romagna, Piemonte, Puglia e Liguria

Come è noto, richiedendo il concorso per 616 Operatori Giudiziari il solo possesso della licenza di scuola media inferiore, le procedure per le assunzioni sono regolate dall’articolo 16 della legge 56/1987 che prevedono una prima selezione da parte dei CPI, per l’avvio delle quali bisogna attendere il via libera da parte delle amministrazioni regionali interessate. Da qui le incertezze circa i tempi della procedura di invio delle domande, il cui avvio non è stato coincidente in tutte le Regioni interessate.

Concluse le operazioni nelle prime Regioni che hanno dato il via alle domande (Valle d’Aosta, Marche e Toscana), ecco le date entro le quali inviare le domande per l’avvio delle selezioni da parte dei CPI di Emilia-Romagna, Piemonte, Puglia e Lazio:

  • CPI Emilia-Romagna. La formazione delle liste dei disponibili avverrà tramite chiamata sui presenti il giorno 18 dicembre 2019 in tutte le province interessate, dalle ore 9 alle ore 13. I posti disponibili sono 35, così suddivisi tra le diverse province: Bologna 20, Rimini, 5, Modena 4, Reggio Emilia 2, Ferrara 1, Forlì 1, Parma 1, Ravenna 1.
  • CPI Liguria. Disponibili complessivamente 15 posti, con domande da presentare secondo il seguente calendario: CPI Genova (14 posti), lunedì 2 dicembre lettere A/D, martedì 3 dicembre lettere E/G, mercoledì 4 dicembre lettere H/L, giovedì 5 dicembre lettere M/Q, venerdì 6 dicembre lettere R/Z; CPI Savona (1 posto), giorni 2,3 e 4 dicembre 2019.
  • CPI Puglia. Disponibili 26 posti a tempo pieno e indeterminato così distribuiti: Distretto di Corte d'Appello di Bari, Sede di Bari ( 15 unità) ,Trani ( 4 unità) e Foggia ( 7 unità). Le domande dovranno essere presentate presso il Centro per l' impiego di appartenenza secondo il luogo di residenza o domicilio dal 09 dicembre 2019 al 13 dicembre 2019 negli orari di apertura al pubblico degli uffici, oppure tramite PEC dalle ore 8:30 del 09 dicembre 2019 alle ore 11:30 del 13 dicembre 2019 all'indirizzo del Centro per l'impiego di propria competenza.
  • CPI Piemonte. Disponibili 21 posti così distribuiti: Torino 9, Novara 4, Asti 2, Cuneo 2,Vercelli 2, Ivrea 1, Mondovì 1. Le domande dovranno essere presentate personalmente presso il proprio Centro per l’Impiego di riferimento dal 10 al 16 dicembre 2019, oppure tramite PEC entro la scadenza delle ore 12:00 del giorno 16 dicembre 2019.

Requisiti e prove di selezione per le assunzioni come Operatore Giudiziario

I requisiti per la partecipazione al concorso per Operatori Giudiziari sono, oltre al già citato possesso del diploma di scuola media inferiore e l’iscrizione ai Centri per l’impiego, gli stessi richiesti per tutte le assunzioni nella Pubblica Amministrazione, vale a dire la cittadinanza italiana, o di altro Stato UE, età minima di 18 anni, il pieno godimento dei diritti civili e politici, idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni a cui la procedura si riferisce.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Offerte Di Lavoro Concorsi Pubblici

Le graduatorie per le assunzioni comprenderanno un numero di candidati doppio rispetto ai posti disponibili e saranno formate in base al reddito ISEE e secondo i criteri stabiliti dalla normativa vigente, tenendo inoltre conto dei punteggi aggiuntivi. Gli elenchi saranno poi trasmessi alle Corti d’appello competenti che effettueranno delle prove di selezione basate su un colloquio e una prova pratica di idoneità.

I candidati che supereranno le prove saranno assunti dal Ministero della Giustizia come Operatori Giudiziari a tempo indeterminato.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto