Con scadenza al prossimo 20 gennaio 2020 il Comune di Milano ha promosso due selezioni pubbliche per l'assunzione di personale in qualità di istruttore dei servizi educativi e esecutore dei servizi di accoglienza e informazione. I posti messi a concorso sono 37, di cui 32 per il ruolo di istruttore e 5 per quanto concerne la professione di esecutore dei servizi di accoglienza.

Selezioni pubbliche a Milano

La Città Metropolitana di Milano ha emanato due pubbliche selezioni per l'assunzione a tempo indeterminato di 32 posti istruttore ai servizi educativi e 5 posti di esecutore dei servizi di accoglienza e informazione.

Per entrambi i ruoli, i candidati dovranno inoltrare le istanze di ammissione, nel sito del Comune di Milano, entro il 20 gennaio 2020. Alle domande è necessario allegare, la ricevuta della tassa di € 3,90. Per quanto concerne i requisiti specifici sono richiesti uno dei seguenti titoli:

Istruttore educativo

  • Diploma di Abilitazione all'insegnamento;
  • Laurea in Scienze della formazione primaria o a ciclo quinquennale;
  • Altri titoli di studio equiparati.

Esecutore dei servizi di accoglienza

  • Licenza di Scuola Secondaria di Primo Grado (Scuola Media);
  • Oppure, titolo di studio superiore.

Prove d'esame

Per quanto riguarda il ruolo di istruttore ai servizi educativi: la prova d'esame sarà suddivisa in una prova scritta e una orale: la prima consisterà sulla soluzione di test attitudinali e nello svolgimento di un elaborato.

La prova orale invece verterà su argomenti del tipo: orientamenti dell'attività educativa; i bambini con svantaggi o difficoltà di sviluppo cognitivo; strategie di organizzazione dei gruppi dei bambini; la scuola dell'infanzia nel sistema informativo scolastico; i bambini diversamente abili e il processo di inclusione scolastica; il gioco e la scoperta dei simboli e altre materie come indicate nel bando completo.

Gli esami invece per la professione di esecutore ai servizi di accoglienza consisteranno in una prova teorico - pratica e una prova orale. La prova a carattere teorico - pratica tenderà alla verifica della professionalità del candidato, la prova orale verterà sulle seguenti materie: nozioni generali sull'ordinamento degli enti locali e nozioni generali sul pubblico Impiego; conoscenza dei diritti/doveri dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni e nozioni generali sulla privacy.

La prova orale si intende superata al conseguimento di una votazione di almeno 21/30 e la graduatoria finale di merito sarà formata secondo l'ordine decrescente di punteggio. Per ulteriori informazioni è possibile scaricare i bandi, visitando il sito del comune di Milano.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!