Nuovi concorsi banditi dalla Regione Lombardia. Si tratta di una buona possibilità per migliaia di giovani ancora senza occupazione che avranno la possibilità di avviare una carriera nell'organo regionale della Lombardia. Le assunzioni, alcune a tempo indeterminato, altre a tempo determinato, mirano a reclutare 194 nuove figure in diverse aree, sia per la sede centrale di Milano presso la Giunta della Regione Lombardia sia presso altre sedi territoriali. I candidati vincitori potranno scegliere la sede di lavoro secondo l’ordine di graduatoria.

In particolare si cercano:

  • 35 specialisti area amministrativa, categoria D
  • 31 specialisti area tecnica, categoria D
  • 58 assistenti area tecnica, categoria C
  • 70 assistente area amministrativa, categoria C

Vediamo quali sono i requisiti per partecipare, le varie prove d'esame e i termini per presentare la domanda. La candidatura può essere inviata per tutti e quattro i bandi a partire dalle ore 10:00 del 2 marzo 2020 ed entro le ore 12:00 del 03 aprile 2020, esclusivamente in modalità telematica collegandosi al sito (www.bandi.servizirl.it).

Per l'accesso occorre prima registrarsi e autenticarsi con il PIN della tessera sanitaria o con lo SPID.

Bando Regione Lombardia: 70 posti di assistente amministrativo per diplomati

Per partecipare al nuovo bando da 70 posti per assistente area amministrativa, categoria C, occorre essere in possesso del diploma di scuola superiore oltre che dei requisiti generali ovvero cittadinanza italiana, idoneità fisica all'impiego e godimento dei diritti civili e politici. Prima di inoltrare la candidatura è poi richiesto il pagamento di una tassa di concorso di 10,00 euro.

Potrebbe essere prevista una prova preselettiva che consisterà nella risoluzione di quesiti a risposta multipla di tipo logico – deduttivo – numerico e/o sulle materie previste dal bando. Seguiranno poi una prova scritta e una prova orale. La prova scritta verterà sulle seguenti materie: elementi di diritto amministrativo, elementi di diritto costituzionale e regionale, trasparenza, accesso civico semplice e generalizzato, Statuto d’Autonomia della Lombardia, Codice dell’amministrazione digitale.

La prova orale verterà sulle materie oggetto della prova scritta, sulla conoscenza della lingua inglese e sull'uso del Pc. Saranno inseriti in graduatoria i candidati che conseguiranno un punteggio minimo di 21/30 in ciascuna prova d’esame. Lo stipendio dell'assistente area amministrativa, categoria C, si aggira intorno ai 28mila euro lordo all'anno.

35 specialisti amministrativi e 89 specialisti area tecnica: necessaria la laurea

Quanto al bando per 35 laureati da assumere come specialisti di area amministrativa, viene prevista la stipula di un contratto di formazione e lavoro, della durata di 2 anni con formazione di 130 ore, nella categoria professionale D.

A differenza del concorso dei 70 assistenti amministrativi aperto ai diplomati, tale concorso è aperto a soli laureati. In particolare, si richiede un età compresa tra i 18 e i 32 anni e una qualsiasi laurea triennale, specialistica o magistrale. Per partecipare è richiesto il pagamento di una tassa di concorso di 10,00 euro. Le prove d’esame consistono in una prova scritta sotto forma di quesiti a risposta sintetica e/o un elaborato e una prova orale.

Per quanto riguarda il bando per l'assunzione a tempo indeterminato di 31 specialisti di area tecnica, categoria D sono richiesti i seguenti requisiti specifici: laurea in Architettura o in Ingegneria Civile o Ingegneria Edile, Ingegneria Civile, Ingegneria per l’ambiente e il territorio, Ingegneria della Sicurezza, Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale.

La prova d’esame è scritta e orale. Anche in questo caso si deve provvedere al versamento della tassa di concorso di 10 euro.

Tutti coloro che vogliono partecipare al bando per l'assunzione a tempo indeterminato di 58 assistenti di area tecnica, categoria C, devono invece essere in possesso dei seguenti requisiti: diploma di Tecnico Costruzioni, ambiente o diploma di Geometra. Potrebbe essere prevista una prova preselettiva qualora le domande di partecipazione al concorso siano in numero superiore a 300. Le prove d’esame consistono in una prova scritta (sotto forma di quesiti a risposta sintetica e/o predeterminata e/o svolgimento di un elaborato) e una prova orale.

La retribuzione degli specialisti area amministrativa e tecnica si aggira intorno ai 30 mila euro lordo all'anno.

Segui la nostra pagina Facebook!