È stato pubblicato un nuovo concorso del Ministero della Salute per l'assunzione a tempo indeterminato di 91 tecnici della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro da destinare a diverse sedi del Ministero in tutta Italia.

Il bando, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale Concorsi ed Esami – numero 10 del 4 febbraio 2020 e consultabile sul sito istituzionale del Ministero, è rivolto ai candidati in possesso di specifico titolo di laurea che saranno inquadrati nella fascia retributiva F1 del ruolo dei dipendenti del Ministero della Salute.

Le domande per partecipare al concorso dovranno essere inviate entro la scadenza del 5 marzo 2020.

Requisiti e posti disponibili per il concorso Ministero della Salute

Secondo quanto riportato dal bando di concorso del Ministero della Salute, i principali requisiti richiesti per presentare domanda sono:

  • cittadinanza italiana o di un altro Stato membro Ue;
  • essere in possesso dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica all'impiego.

Per quanto riguarda il titolo di studio, si richiede la laurea, specialistica o magistrale, in Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione oppure il diploma universitario in Tecnico della prevenzione nell'ambiente e nei luoghi di lavoro.

Richiesta, inoltre, l'iscrizione allo specifico albo professionale, la conoscenza delle più diffuse apparecchiature ed applicazioni informatiche oltre che della lingua inglese.

I 91 posti disponibili sono distribuiti presse le sedi periferiche del Ministero della Salute secondo la seguente ripartizione:

  • Liguria: 15 posti
  • Campania: 10 posti
  • Lombardia: 8 posti
  • Emilia Romagna: 8 posti
  • Veneto: 8 posti
  • Lazio: 8 posti
  • Toscana: 7 posti
  • Friuli Venezia Giulia: 6 posti
  • Puglia: 5 posti
  • Calabria: 5 posti
  • Marche: 4 posti
  • Sicilia: 3 posti
  • Piemonte: 2 posti
  • Sardegna: 2 posti

Domanda e prove di esame per il concorso Ministero della Salute

La domanda di partecipazione al concorso del Ministero della Salute per l'assunzione a tempo indeterminato dei 91 tecnici potrà essere presentata esclusivamente in modalità informatica, utilizzando l'apposita applicazione accessibile dal sito istituzionale del Ministero all'indirizzo web concorsi.sanita.it.

Per il completamento della procedura si richiede il possesso, da parte del candidato, di un indirizzo personale di posta elettronica certificata (PEC) e un versamento di 10 euro per spese di segreteria, da effettuare con le modalità descritte all'articolo 4 del bando di concorso. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata alle ore 12:00 del prossimo 5 marzo 2020.

La selezione comprenderà, nel caso in cui i candidati superino di dieci volte il numero dei posti disponibili, una prova preselettiva basata su quesiti a risposta multipla sulle materie previste dal bando di concorso e sulla lingua inglese.

Le prove di esame vere e proprie consisteranno in due prove scritte, cui saranno ammessi un numero triplo di candidati rispetto ai posti disponibili, ed una prova orale. Le due prove saranno una di tipo tecnico ed una di tipo tecnico-pratica, cui seguirà la prova orale.

Tutte le materie oggetto delle prove scritte e della prova orale sono riportate all'articolo 7 del bando di concorso.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!