Il Miur, ovvero il Ministero dell'istruzione, dell'Università e della Ricerca, ha pubblicato una bando di concorso relativo alla selezione di giovani assistenti di lingua italiana, da impiegare presso le istituzioni scolastiche dei Paesi appartenenti all'Unione Europea.

Gli incarichi verranno attribuiti in specifici Paesi, quali:

  • Austria,
  • Belgio,
  • Francia,
  • Germania,
  • Irlanda,
  • Inghilterra,
  • Spagna.

Il numero dei posti disponibili per ciascuno Stato sarà reso noto durante l'arco dell'anno in corso.

La selezione attualmente svolta dal Miur, ovviamente, è relativa all'anno accademico 2020- 2021.

Requisiti richiesti per la partecipazione e modalità di candidatura

Possono inviare la propria domanda di partecipazione tutti i candidati che:

È gradito, inoltre, un forte spirito di iniziativa da parte del candidato, in quanto attraverso questa esperienza è possibile contribuire alla promozione della cultura e della lingua italiana nel Paese in cui si viene ospitati.

Ciascun candidato interessato può proporre la propria domanda di partecipazione per un solo Paese, entro il prossimo 20 febbraio.

Le domande devono essere presentate attraverso il form disponibile sul sito web del Miur, sul quale è possibile consultare anche l'avviso relativo a tale iniziativa e conoscere nel dettaglio la documentazione richiesta per la partecipazione.

Caratteristiche dell'iniziativa

Come già previamente anticipato, i candidati selezionati saranno chiamati a ricoprire il ruolo di assistente di lingua italiana all'estero.

Essi andranno ad offrire un supporto nella didattica, con l'obiettivo di sviluppare le competenze linguistiche riferite principalmente al parlato.

Questa attività richiederà un impegno settimanale pari a circa 12 ore e il compenso attribuito all'assistente dipenderà dal Paese ospitante.

I compensi erogati ai candidati selezionati sarà pari a: 1300 euro circa in Austria, 990 euro circa in Belgio, 970 euro circa in Francia, 920 euro circa in Irlanda, tra le 900 e le 1000 sterline in Regno Unito, 850 euro circa per la Germania, tra i 700 e i 1000 euro per la Spagna.

L'attività dovrà essere svolta nel rispetto di un approccio interculturale, anche attraverso l'utilizzo di strumenti informatici, di documenti autentici e di risorse digitali.

Ai giovani interessati si consiglia comunque di consultare il bando della selezione, reperibile sul sito del Ministero dell'istruzione per conoscere gli ulteriori dettagli dell'iniziativa.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!