Domande in scadenza per chi volesse partecipare al concorso per l'arruolamento di 930 allievi marescialli della Guardia di Finanza. Le domande di partecipazione, infatti, dovranno essere inoltrate secondo la procedura telematica entro il 3 aprile 2020. I vincitori del concorso verranno avviati al 92 esimo corso presso la Scuola Ispettori e Sovrintendenti della Guardia di Finanza.

Concorso Finanza, i requisiti

Stando al bando di concorso pubblicato il 3 marzo 2020 nella Gazzetta Ufficiale n. 18, potranno partecipare gli appartenenti al ruolo sovrintendenti, al ruolo di appuntanti e finanzieri, oltre a tutti i cittadini italiani provenienti dalla vita civile.

I requisiti, però, variano a seconda della categoria di partecipanti. Per gli appartenenti alla Guardia di Finanza, infatti, viene richiesto il completamento di almeno 18 mesi di servizio e non aver superato il 35 esimo anno di età anagrafica. Inoltre, non devono avere nessun demerito durante gli anni di servizio, non devono essere stati dichiarati inidonei all'avanzamento del grado superiore e non essere stati destituiti o sospesi dall'impiego.

Cosa assai diversa, invece, per i civili, i quali dovranno essere in possesso di un'età compresa fra i 18 ed i 26 anni non compiuti, godere dei diritti civili e politici, non essere stati dispensati o destituiti dal pubblico impiego e non aver riportato condanne penali.

Domande entro il 3 aprile 2020

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata entro e non oltre il 3 aprile 2020 seguendo la procedura telematica presente sul portale della Guardia di Finanza, alla sezione Concorsi. Gli interessati, quindi, dovranno essere in possesso delle credenziali Spid, il Sistema Pubblico di Identità Digitale o di un lettore di Smart Card per l'accesso con la Carta Nazionale dei Servizi.

Iter di selezione

L'iter di selezione è una procedura piuttosto articolata e prevede in primo luogo, la somministrazione di un test logico-matematico e un test volto ad accertare le abilità linguistiche e su elementi di lingua italiana. I candidati che avranno superato la prova preliminare, infatti, saranno ammessi a sostenere la prova scritta che consiste in una composizione in lingua italiana, oltre alle prove di efficienza fisica, e agli accertamenti psico-fisici e attitudinali.

In un secondo momento, invece, i candidati saranno sottoposti alla prova orale su argomenti di Geografia, Matematica, Educazione Civica e Storia. Sarà prevista anche una prova facoltativa di lingua straniera. Tutti i vincitori del concorso, che avranno superato anche la visita medica saranno avviati alla frequentazione del corso che avrà carattere universitario, in qualità di allievo maresciallo della Guardia di Finanza.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!