Il 15 ottobre sarà l'ultimo giorno per inviare la propria candidatura al concorso del ministero della Giustizia, attraverso il quale saranno selezionate 1000 unità.

Per partecipare non è necessaria la laurea, ma sono sufficienti la licenza media e l'aver effettuato uno dei tirocini indicati nel bando di concorso, reperibile in Gazzetta ufficiale e sul sito web del ministero.

Previste 1000 assunzioni a tempo determinato

Le figure selezionate mediante tale procedimento andranno a ricoprire il ruolo di operatore giudiziario e saranno inserite nell'area funzionale II, fascia economica F1. Tali operatori saranno poi ripartiti negli uffici giudiziari dei tribunali di tutta Italia, ad eccezione di quelli della Valle d'Aosta.

I 1000 operatori saranno assunti mediante un contratto di lavoro a tempo determinato della durata di 24 mesi, come indicato nell'art. 1 del bando di concorso.

La scelta di procedere a un'assunzione a tempo determinato è dovuta alla necessità di attuare un piano di misure straordinarie per accelerare la definizione e per contenere la durata dei procedimenti pendenti, nonché per procedere alla digitalizzazione dei procedimenti penali, come riportato nel bando di concorso.

La procedura di selezione

Per partecipare alla selezione sarà sufficiente il diploma di scuola media inferiore, ovvero la licenza media: il possesso del titolo di laurea, infatti, non costituirà punteggio aggiuntivo.

La selezione avverrà sulla base della valutazione dei titoli e di un colloquio: nel complesso saranno attribuiti 44 punti.

Come disposto dall'art. 5 del bando, per quanto riguarda i titoli, i punti assegnabili saranno così ripartiti:

  • 21 punti per lo svolgimento di un tirocinio presso Uffici giudiziari, ai sensi del D.L. 179/2012;
  • 17 punti per lo svolgimento di un tirocinio, ai sensi del D.L. 98/2011;
  • 13 punti per lo svolgimento di un tirocinio, ai sensi del D.L. 69/2013;
  • 9 punti per un tirocinio ulteriore presso gli Uffici giudiziari;
  • 5 punti per gli ufficiali di complemento in ferma biennale e ufficiali in ferma prefissata che hanno completato la ferma contratta;
  • 2 punti per i volontari in ferma breve e prefissata delle Forze armate;
  • 2 punti per il possesso di competenze informatiche certificate;
  • 1 punto per il possesso di certificazioni di conoscenza della lingua inglese.

Durante il colloquio, invece, potrà essere attribuito un punteggio massimo di 20 punti.

Modalità di invio della domanda

Le candidature dovranno essere inviate attraverso la modalità telematica entro il prossimo 15 ottobre, secondo la procedura descritta nell'art. 3 del bando: non saranno considerate valide tutte le richieste di partecipazione che perverranno attraverso mezzi differenti da quello esplicitamente indicato dal bando.

Per conoscere nel dettaglio i requisiti, le modalità di valutazione e la documentazione necessaria per partecipare al concorso, si consiglia di prendere visione del bando ufficiale.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!