Pubblicato un nuovo bando di concorso per il Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale volto a coprire 400 posti da collaboratori amministrativi e tecnici, area funzionale II, fascia retributiva F2. I posti disponibili sono 375 per collaboratore di amministrazione, consolare e contabile e 25 posti di collaboratore tecnico per i servizi di informatica

C'è tempo fino al 12 aprile (ore 24:00) per presentare la domanda esclusivamente in via telematica attraverso l’apposito portale "concorsi" del Ministero degli Esteri. Scaduto il termine, non sarà più possibile accedere e inviare il modulo on-line.

Il primo step da seguire è quello di registrarsi seguendo la procedura guidata del sito, cliccando sul codice del profilo professionale per il quale si intende concorrere.

Bando Ministero degli Esteri: requisiti di partecipazione alla selezione

Coloro che vogliono partecipare a tale selezione devono possedere i seguenti requisiti: cittadinanza italiana; maggiore età, diploma di istruzione secondaria di secondo grado o di un titolo di studio straniero equipollente o equivalente, idoneità psico-fisica allo svolgimento delle mansioni, godimento dei diritti politici. La retribuzione di ingresso destinata ai vincitori del concorso, che saranno collocati nella fascia iniziale F2, è di 2000 euro lordi, pari a circa 1400 euro netti.

È prevista inoltre l’erogazione, una volta l’anno, di un premio accessorio.

Coloro che saranno assunti collaboreranno all'attività dell'ufficio e al settore di competenza e all'espletamento dei compiti assegnati. Inoltre avranno rapporti diretti con l'utenza e con il pubblico, comprensivi dei servizi di sportello. Fra le altre mansioni c'è anche quella di provvedere alla gestione dell'archivio ed espletamento delle relative attività, assicurare e coordinare le attività di segreteria anche in commissioni, comitati e gruppi, collaborare a tutte le attività amministrative e contabili, anche con riferimento alla cooperazione allo sviluppo.

Prove d'esame e iter della selezione

L’amministrazione può riservarsi la facoltà di effettuare una prova preselettiva di 60 minuti, consistente in sessanta 60 domande a risposta multipla su: elementi di diritto pubblico, conoscenza dell'italiano e dell'inglese; conoscenza base degli strumenti di office automation; capacità logico-deduttiva, di ragionamento critico-verbale, logico-matematico.

La prova preselettiva potrà svolgersi presso sedi decentrate ed eventualmente in via informatica. Le prove d’esame consistono in due prove scritte e una prova orale. I punteggi sono espressi in centesimi.

La prima prova quanto al profilo di collaboratore amministrativo consiste in quiz a risposta multipla sulle seguenti materie: elementi di diritto pubblico, elementi di contabilità di Stato, elementi di diritto consolare. La prima prova del profili di collaboratore tecnico per i servizi di informatica, consiste in quesiti a risposta multipla in materia di telecomunicazioni, informatica. La seconda prova, comune a entrambi i profili, è volta a verificare la buona conoscenza e l’uso della lingua inglese da parte del candidato.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!