Con la determinazione numero 108334 del 13 aprile 2021, in attuazione dell'articolo 10 del Decreto Legge 44 del 1° aprile 2021, sono state apportate alcune modifiche al bando di concorso per l'assunzione di 766 unità per varie figure professionali (di cui 275 nell'area giuridico amministrativa e 491 nell'area tecnico scientifica) da inquadrare nella terza area, con fascia retributiva F1, presso l'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. La novità più importante riguarda sicuramente il prolungamento del termine della scadenza per inoltrare la domanda di partecipazione, spostato alle ore 16.00 del giorno 13 maggio 2021.

Sara possibile inviare la domanda per uno solo dei profili banditi tramite procedura telematica, attraverso il sito istituzionale dell'Agenzia per il cui accesso è richiesto il possesso della Tessera sanitaria-Carta Nazionale dei Servizi o del Sistema Pubblico di Identità Digitale-Spid. Inoltre, è indispensabile avere due indirizzi di posta elettronica, di cui una certificata (PEC) da indicare al momento della compilazione della domanda dove saranno inviate tutte le informazioni relative a risultati e convocazioni per le prove.

Requisiti di partecipazione

Per poter accedere al concorso, alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda, sono richiesti ai candidati una serie di requisiti, tra i quali il possesso della cittadinanza di uno dei Paesi membri dell'Unione Europea, l'idoneità fisica all'impiego, il godimento dei diritti civili e politici, il non aver riportato condanne penali per reati che comportano l'interdizione dai pubblici uffici o comunque altri illeciti contro la Pubblica amministrazione.

Non sono presenti limiti anagrafici e sono diversi i profili banditi, per i quali è necessario essere in possesso della laurea (triennale, specialistica o magistrale, oppure diploma di laurea conseguito secondo l'ordinamento di studi previgente al Decreto ministeriale numero 509/99 o titolo equipollente per legge) specifica per il rispettivo profilo, che è possibile consultare all'articolo 1 del bando.

Profili banditi

Per quanto attiene all'area giuridico-amministrativa, i posti disponibili sono 75 (di cui 6 riservati alla Provincia autonoma di Bolzano) di esperto amministrativo/contabile, 50 di esperto nel settore giuridico legale e del contenzioso, 70 di esperto nel settore delle relazioni internazionali (profilo per il quale è richiesta anche la conoscenza della lingua inglese e di una seconda lingua straniera da indicare nella domanda) e 80 di esperto nel settore economico finanziario.

All'area tecnico scientifica sono invece assegnati 70 posti di esperto in analisi quantitative statistico-matematiche, 86 di esperto del settore informatico, 147 di ingegnere (profilo per il quale è richiesto il possesso dell'abilitazione all'esercizio della professione), 13 di ingegnere architetto, 150 di chimico e 25 di chimico/biologo.

Tutte le informazioni (competenze richieste e attività che si andranno a svolgere) relative a ogni singola posizione sono descritte all'articolo 1 del bando.

Procedura concorsuale

Il bando prevede l'espletamento di alcune prove, in particolare una (eventuale) preselettiva, una scritta e una orale. La prima si svolgerà qualora il numero delle domande di partecipazione per ciascun codice di concorso sia pari o superiore a otto volte per l'area giuridico-amministrativa e per ciascun codice di concorso dell'area tecnico-scientifica sia pari o superiore a quattro volte il numero rispettivo di posti messi a concorso.

La prova preselettiva sarà unica per tutti i codici di concorso.

La prova scritta, della durata di un'ora, è mirata ad accertare le conoscenze del candidato e la sua capacità di analisi e di soluzione dei problemi, sia teorici che pratici, su materie che è possibile consultare nell'allegato 1 del bando. Sia la prova preselettiva che la prova scritta saranno sostenute mediante strumenti informatici e digitali.

Infine, sarà sostenuta una prova orale consistente in un colloquio finalizzato a verificare la preparazione del candidato, nonché la sua attitudine, all'espletamento delle funzioni previste dal profilo e verterà sulle materie già oggetto della prova scritta, più altre indicate sempre nell'allegato 1 del bando stesso.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!