È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.27 del 6 aprile il bando di concorso per l'assunzione di 4000 VFP1 (Volontari in Ferma Prefissata di un anno), da inserire nel Corpo dell'Esercito Italiano. Tali posti sono ripartiti in due blocchi:

  • 2.000 posti nel 1° Blocco. C'è tempo dal 9 aprile 2021 all’8 maggio 2021 per presentare la domanda. Tale blocco è per tutti coloro che sono nati dall’8 maggio 1996 all’8 maggio 2003, estremi compresi
  • 2.000 posti nel 2° Blocco. C'è tempo dal 1° giugno 2021 al 30 giugno 2021 per fare domanda. Tale blocco interessa i nati dal 30 giugno 1996 al 30 giugno 2003, estremi compresi

È ammessa la presentazione di domande di reclutamento per entrambi i blocchi, nel rispetto delle date di scadenza stabilite per ognuno di essi.

I posti sono così ripartiti per incarico/specializzazione:

  • 1.907 per incarico assegnato dalla Forza Armata
  • 20 per “elettricista infrastrutturale”
  • 20 per “idraulico infrastrutturale”
  • 20 per “muratore”
  • 20 per “falegname"
  • 10 per “fabbro”
  • 3 per “meccanico di mezzi e piattaforme”

Sono previste anche delle riserve di posti a favore di coloro che hanno frequentato Scuole militari o figli di militari morti in servizio.

Concorso 4000 VFP1 Esercito: questi i requisiti e come fare domanda

Tutti coloro che vogliono fare domanda devono esser in possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana, godimento dei diritti civili e politici, età compresa fra i 18 e i 25 anni, possesso del diploma di scuola media inferiore, idoneità psico-fisica e attitudinale.

Per presentare la propria domanda di partecipazione online bisogna collegarsi al portale dei Concorsi del Ministero della Difesa e registrarsi, compilando poi l'istanza entro i termini di scadenza sopraindicati. Sarà necessario però munirsi di un indirizzo di posta elettronica, un'utenza di telefonia mobile o una carta d'identità elettronica (CIE), o una carta nazionale dei servizi (CNS), o una tessera di riconoscimento elettronica.

Conclusa la fase di accreditamento, l'interessato acquisisce le credenziali (userid e password) per poter accedere al proprio profilo nel portale.

L'iter del reclutamento

Il reclutamento si svolge secondo le seguenti fasi: svolgimento degli accertamenti psico-fisici e attitudinali; valutazione dei titoli di merito e formazione delle graduatorie.

Quanto agli accertamenti psico-fisici essi consistono in: visita medica generale; visita cardiologica con elettrocardiogramma; visita oculistica; visita otorinolaringoiatrica; valutazione della personalità previa somministrazione di appositi test, colloquio psicologico e visita psichiatrica; accertamenti volti alla verifica dell'abuso abituale di alcool in base all'anamnesi, ogni ulteriore indagine clinico-specialistica, di laboratorio e/o strumentale (compreso l'esame radiologico); ripetizione, ove necessario, di test/esami diagnostici. I candidati saranno sottoposti anche alla verifica del possesso delle capacità attitudinali, come da direttive tecniche vigenti, necessarie per assicurare un corretto e continuo svolgimento dei compiti previsti per i VFP.

Al termine degli accertamenti psico-fisici e attitudinali le commissioni formuleranno un giudizio di idoneità con attribuzione del profilo sanitario. I Volontari in Ferma Prefissata di un anno ricevono una retribuzione mensile di circa 800 € ed una maggiorazione di 50 €​ mensili per i VFP 1 che sceglieranno di prestare servizio nei reparti alpini. Il mancato superamento del corso basico di formazione, comporterà il proscioglimento dalla ferma da parte della Direzione Generale per il Personale Militare su proposta dei Reggimenti addestrativi. I VFP 1 in servizio, potranno poi partecipare alle procedure di reclutamento dei VFP 4, secondo quanto stabilito nel relativo bando.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!